Come riescono gli occhi dei gatti ad essere così affascinanti e pieni di mistero? Poesia e romanticismo a parte, anche la scienza ha tratto le sue conclusioni, affermando che il diametro delle pupille costituisce il risultato di un meccanismo evolutivo volto alla conservazione della specie, favorendo l’attrazione tra individui di sesso opposto.

È confermato che il diametro delle pupille è fondamentale per la continuità della specie anche nei rapporti umani: quello delle pupille femminili può determinare il livello di attrazione fisica negli uomini, mentre quello dei neonati emana una diversificata capacità di richiamo alla naturale protezione della prole anche in individui diversi dai genitori biologici.

Ma è possibile applicare lo stesso principio anche per gli animali domestici? Alcuni ricercatori si sono posti questa domanda, prendendo subito in considerazione la pupilla del gatto come modello di analisi.

 

Con lo studio del 1996, Miliot, Brandt e Schmitt hanno presentato ad un gruppo di adulti e a due gruppi di bambini una serie di immagini di coppie di gatti; in ciascuna coppia le due foto raffiguravano lo stesso gatto, in una con le pupille dilatate, nell’altra con le pupille a fessura. Ai partecipanti è stato chiesto di dire quale foto preferissero e perché.

I risultati? Mentre i bambini piccoli non mostravano preferenze particolari, quelli di 9-10 anni preferivano i gatti con la pupilla ristretta e verticale, così come anche gli adulti. L’aspetto più interessante è che la scelta è stata fatto in modo del tutto inconsapevole rispetto al motivo dell’indagine.

Secondo gli autori questi risultati dimostrano che in generale si preferisce una rappresentazione del gatto con pupilla ristretta e verticale e che questo apprezzamento aumenta con l’età scolare (9-10 anni), quindi in seguito ad influenze culturali. Perciò, sembra proprio che sia l’assuefazione a tale rappresentazione a condurre progressivamente alla preferenza di questa caratteristica.

Per avere una conferma basta osservare i mici delle pubblicità del cibo per gatti o di quelli rappresentati nelle campagne contro gli abbandoni: sono tutti mostrati con questa loro attraente caratteristica pupillare.