Aveva solo tre mesi ma stava per perdere la vista il piccolo Phil, micio americano che è nato con una malformazione: non aveva le palpebre.

Phil

Una tragedia per Phil che stava vedendo spegnersi i suoi occhi di gatto, che non riuscivano a lacrimare e che a breve lo avrebbero abbandonato, costringendolo alla cecità.
Il cuore e le mani del dottor Martin Coster e dei suoi colleghi di Boston, all’Angel Animal Medical Center, hanno però salvato il micio.

 

Ora gli occhi di Phil hanno le palpebre, ricavate dalle labbra.
«La palpebra superiore di un gatto – ha spiegato il dottor Costerè molto simile, nella forma e nella funzione, al tessuto delle labbra. Prendendone parte del tessuto e attaccandolo ai muscoli che gli consentono di sbattere le palpebre siamo stati in grado di ricostruire quello che manca e ridare la vista al gattino».
Il piccolo sta recuperando alla grande e i suoi occhi di gatto saranno funzionanti proprio come quelli degli altri micini.

 

 

Samuele Tramontano