Finalmente c’è uno studio che spiega come si deve accarezzare un gatto.

Il gatto è un animale che non piace essere toccato, specialmente in alcune parti del corpo come la coda.

cat-and-womanSecondo lo studio dell’Università di Lincoln pubblicato sulla rivista scientifica Applied Animal Behaviour Science, accarezzare un gatto richiede una tecnica specifica con le regole precise da tenere in considerazione.

Per esempio, è sconsigliato accarezzare la coda del gatto. I proprietari dei gatti spesso accarezzano la coda. Una carezza dovrebbe dare piacere al destinatario. Visto che al gatto accarezzare la coda da molto fastidio, è meglio evitarlo.

Come spiega Greenstyle.it, la coda del gatto è un’area dalle fitte terminazioni nervose, quindi estremamente erogena: la carezza porterebbe a una situazione di sovrastimolazione, un fastidio quasi insopportabile per i quadrupedi.

Il gatto sembra indifferente al dorso ma gradisce molto l’accarezza al viso, in particolare sulle guance e sul mento. Tutto è comunque da fare con delicatezza.

Inoltre, lo studio rivela che i gatti permettono ai loro padroni di accarezzarli anche quando vorrebbero essere lasciati in pace. Fanno questo per il rispetto del rapporto che li lega agli esseri umani. Bisogna però evitare di esagerare perché accarezzare un micio quando non vuole potrebbero generare stress.