Oscar è un gatto di dieci anni che conforta i pazienti nei loro ultimi giorni di vita al centro di cura Steere Home, a Providence, Rhode Island (USA) da quando era un cucciolo.
E, secondo quanto riportato da The Mirror, questo gatto avrebbe predetto la morte di 100 persone che si trovavano nella citata struttura.

oscar gatto

Il micio non sarebbe particolarmente socievole con il personale della casa di riposo mentre apprezzerebbe molto le coccole degli ospiti.
In particolare, il gatto, secondo quanto riportato nell’articolo, si avvicinerebbe agli anziani quando sono vicini all’ultimo giorno della loro vita, entrando in empatia con loro e non lasciandoli soli. Avrebbe infatti così “previsto” 100 addii, a volte anche con persone che lo staff medico non aveva decretato come vicinissime alla morte.

Il dott. David Dosa ha dichiarato: “il gatto è attratto da qualcosa in quei momenti, da un profumo o da un ferormone. La sua sola presenza al capezzale è visto da medici e dal personale della casa di cura come un indicatore quasi assoluto di morte imminente, permettendo così ai membri del personale di informare adeguatamente le famiglie”.

E pensare che nel 2013 Oscar è morto per qualche secondo: dopo una reazione allergica il suo cuore smise di battere; per fortuna, però, fu salvato.

oscar gatto

Oggi invece il gatto porta conforto a chi sta per lasciare questo mondo, come ha dichiarato il dott. Dosa: “Molte famiglie mi hanno detto che avere Oscar intorno è un grande conforto per loro e i loro cari.”