Attenzione, i nostri amici gatti non possono mangiare tutto. Alcuni alimenti sono proprio vietati, perché potrebbero casuare malessere al micio ed avere anche conseguenze gravi.

The Daily Meal ha elencato quindi i 5 cibi che i gatti non devono mangiare:

gatto mangia

 

1. Tonno in scatola. Anche una piccola quantità potrebbe “sconvolgere” lo stomaco del gatto. E attenzione anche se dovesse essere già abituato a mangiarlo: un consumo periodico di tonno da scatoletta potrebbe provocargli la steatite.

2. Latte e latticini. I gattini più piccoli possono apprezzarlo ma non offrirlo ai gatti adulti: molto spesso questi sono intolleranti al lattosio e quindi latte e latticini potrebbero provocargli diarrea e vomito.

3. Cioccolato. I gatti non possono mangiarlo per due ragioni: la prima si chiama teobromina, ed è un composto che si trova nel cioccolato, specialmente quello fondente, e se ingerito dal micio può provocargli tremori muscolari, aritmia, o convulsioni; la seconda ragione invece si chiama caffeina, che si trova sempre nel cioccolato e può causare ai gatti irrequietezza, tremori, e palpitazioni.

4. Aglio, e non solo: cipolla, rape, erba cipollina, scalogno e porri. Sono cibi che possono comportare disturbi di stomaco, anche gravi, ai gatti.

5. Pesce crudo: contiene tiaminasi, che si scompone in tiamina, una vitamina essenziale del gruppo B che è tossica per i gatti. Può causare convulsioni e problemi neurologici.

 

Samuele Tramontano