Non sempre curare i nostri amici a quattro zampe si rivela un compito risolvibile facilmente, soprattutto quando il paziente è un gatto. Quelli che seguono sono alcuni consigli utili nel caso in cui il vostro amico a quattro zampe avesse bisogno di cure casalinghe.

Non esiste un metodo facile per somministrare medicinali ad un gatto. I gatti sono animali veloci e scattanti, tanto da riuscire a divincolarsi facilmente per fuggire e nascondersi. Senza dubbio riuscirete a trovare il metodo che fa al caso vostro, l’importante è sperimentare con delicatezza, cercando di non traumatizzare il vostro animale.

Per prima cosa vi conviene preparare il medicinale, in modo che possiate afferrarlo non appena il gatto aprirà la bocca. In commercio esistono delle specie di siringhe fatte apposta per somministrare compresse agli animali. Si tratta di siringhe dotate di una parte in plastica che trattiene il medicinale, in modo da facilitarvi il compito. Una siringa senza ago piena di acqua potrà invece tornarvi utile per assicurarvi che il gatto ingerisca la compressa.

Posizionate il gatto su un ripiano, avvolgendolo eventualmente in un vecchio asciugamano per evitare che possa graffiarvi. Sollevategli la testa e tenetela ferma con un braccio. Servendovi del pollice e del dito medio, aprite la bocca del gatto facendo attenzione a non fargli male.

Posizionate il medicinale all’interno della bocca, richiudetela e massaggiate la gola dell’animale per assicurarvi che deglutisca. Aiutatevi con una siringa piena d’acqua se il gatto dovesse dimostrarsi restio a deglutire. Assicuratevi che la siringa venga posizionata tra i denti e la guancia, in caso contrario rischiereste di soffocare il gatto. Se invece dovete somministrare un medicinale liquido, concedete al vostro micio qualche pausa tra una somministrazione e l’altra.

In alternativa, l’unico metodo efficace per somministrare un medicinale ad un gatto troppo spaventato consiste nel ridurre eventuali compresse in polvere e mischiarle a del formaggio oppure a della pasta per rimuovere i boli di pelo. Agendo in questo modo, il gatto leccherà il tutto direttamente dalle vostre dita, evitando di graffiarvi o di spaventarsi eccessivamente. Cercate di utilizzare questo metodo solo se qualsiasi altro tentativo fallisce. Le compresse sono infatti rivestite da un film che permette il graduale rilascio della sostanza, film che verrebbe meno polverizzandole.

Ricordatevi sempre di consultare il vostro veterinario di fiducia prima di somministrare qualsiasi medicinale ad un animale, assicurandovi che le dosi siano giuste.