I gatti quando vogliono attirare la propria attenzione perché qualcosa non va, assumono comportamenti aggressivi e subiscono repentini cambi d’umore, simile ai bambini che, facendo capricci, attirano l’attenzione dei genitori per far sì che gli venga dedicato del tempo. Sono comportamenti naturali di animali molto legati al proprio padrone e che soffrono quando durante la giornata si ritrovano soli, magari anche chiusi in casa senza l’opportunità di spazio all’aria aperta. In questo caso bisogna quando è possibile, elargirgli più attenzioni, acquistandogli oggetti e dei giochi che li possono distrarre durante i momenti più bui della giornata, quando la casa rimane vuota e silenziosa e in quei momenti si sentono come abbandonati.

E’ importante che quando giochiamo con loro, non usiamo mani o piedi, altrimenti li prenderanno come giochi e in questo caso la colpa della loro aggressività verso alcune parti del nostro corpo sarà solo nostra. Inoltre esistono anche altre cause che portano loro ad essere aggressivi, ad esempio mentre si sta giocando, hanno un repentino cambiamento d’umore, diventando aggressivi facendoci capire che ne hanno abbastanza di tutte quelle attenzioni, contraggono la coda, portano le orecchie all’indietro e cercano di mordere con cattiveria. In questo caso bisogna smettere immediatamente di giocare o accarezzare l’animale ignorandolo completamente. Non pensare ad un castigo, le punizioni in questo caso non servono a nulla se non a peggiorare la sua aggressività dell’animale, con il rischio che morda o graffia anche con cattiveria.

Anche l’ambiente può influire sul carattere del gatto, l’animale ha bisogno di luoghi tranquilli con ampi spazi e numerosi nascondigli senza che incorra a pericoli, dove passa le sue giornate, e come già abbiamo detto, devono esserci a sua disposizione tanti giochi per il suo svago. Inoltre ha bisogno anche di uno spazio all’aperto, se non si dispone di un giardino è sufficiente anche un balcone, l’importante è che possa cambiare aria, stare in tranquillità disteso al sole se lo desidera, senza sentirsi oppresso e rinchiuso in casa. Se tutte queste caratteristiche non vengono assicurate all’animale, si possono scatenare atteggiamenti negativi e a loro volta aggressivi.