Si chiama “Great Kitten” ed è il progetto di cinema per gatti che due giovani londinesi stanno portando avanti.
Paula Siedlecka, 25 anni, e William Piper, 24, stanno infatti raccogliendo i fondi per creare un luogo dove poter vivere una esperienza diversa, più rilassante: guardare un film mentre si accarezza un gatto.

per gatti

Il piano prevede di adottare 10 gatti senza casa, che già “abitano” in zone vicine al futuro cinema e fare in modo che siano ospiti fissi durante le proiezioni.
L’idea è proprio quella di guardare un film in sala come in tutti i classici cinema, con la differenza, però, che nel mentre si possa accarezzare uno dei gatti ospiti durante la visione.
Si legge sul sito del progetto Great Kitten: “Un cinema gatto è un luogo dove è possibile rilassarsi con una tazza di tè, un dolce, un gatto sulle ginocchia, il tutto durante la visione di un film”.
Lo scopo dell’iniziativa del cinema per gatti è soprattutto quello di sensibilizzare sulle potenzialità che i gatti hanno per donare, in particolare per supportare le cossiddette “terapie del gatto” per le persone che soffrono di problemi di salute mentale, difficoltà di apprendimento o di malattie mortali.

Attualmente il crowdfunding online ha raccolto poco più di 1.000 sterline, ma i due giovani imprenditori sperano di raggiungere quota 55.000 sterline per consentire l’apertura del cinema per gatti.