Oggi, 17 febbraio, si festeggia in tutta Italia uno dei pets più amati in assoluto: il gatto. Se siete proprietari di un piccolo felino, quindi, dedicategli più attenzioni del solito e coccole a non finire per celebrare la sua esistenza.

festa gatto

Nonostante il gatto sia un animale davvero singolare, scaltro e indipendente, ama la compagnia degli umani pur non rinunciando alla sua libertà: come non impazzire per il suo carattere a volte schivo ma in grado di regalare inaspettatamente tantissimo amore?

 

La festa nazionale del gatto è stata celebrata per la prima volta nel 1990, in seguito a un referendum proposto ai lettori della rivista Tuttogatto dalla giornalista Claudia Angeletti. Ma perchè è stata scelta proprio la data del 17 febbraio?

festa gatto 1

I motivi sono molteplici e legati alla tradizione racchiusa nella figura di questo animale, considerato spesso magico o addirittura un Dio dalle più antiche popolazioni.

festa gatto 3

Febbraio è il mese del segno zodiacale dell’Acquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti, incarnati alla perfezione dai felini che non amano sentirsi oppressi da troppe regole. Detti popolari, inoltre, definivano febbraio proprio come  “il mese dei gatti e delle streghe”, a sottolineare il legame tra il felino e la magia.

Ma veniamo alla scelta del numero 17, da sempre ritenuto in Italia come portatore di sventura, stessa fama riservata in passato anche al gatto, in particolare quello nero: tutto deriva dal numero romano XVII che anagrammato si trasforma nella parola “VIXI”, “Sono vissuto” e quindi morto. Tuttavia l’amico a quattro zampe ha la fama di superare la morte, avendo la possibilità di vivere molte vite ed è così che il 17 viene ad assumere un nuovo significato:  “1 vita per 7 volte”.

festa gatto 2

Ecco quindi che questa data si rivela davvero perfetta per festeggiare i felini e perchè allora non fare un giro nei gattili proprio oggi e fare loro il regalo più bello di tutti accogliendoli nelle nostre famiglie?

 

 

Roberta Ravelli