I furetti sono animali dolcissimi ma anche molto delicati, vivono in media 8 anni, ma spesso possono ammalarsi a causa di malattie gastro-intestinali. Per prevenirle e aiutarli ad avere una vita sana ecco alcuni pratici consigli.

Se avete in casa, come animale domestico, un delizioso furetto, vi sarà utile leggere questa guida per alcuni consigli pratici sulla loro alimentazione.
Per costituzione hanno un intestino corto e digeriscono con molta difficoltà i carboidrati e le fibre vegetali, quindi bisogna aiutarli con una dieta ricca di integratori. In commercio è possibile trovare cibi in scatola sia secchi che umidi, l’importante è fare attenzione che ci siano poche fibre vegetali. Una dose eccesiva potrebbe causare in questo delicato animale un blocco intestinale o una colica.
Tra i prodotti consigliamo l’integratore multivitaminico Marshall Furo-Tone e la soluzione da somministrare per via orale Marshall Bi-Odor. Ancora, ottimi sono l’integratore di batteri lattici vivi, nel caso di gastroenterite la L-carnitina. Ai furetti più giovani si possono somministrare anche integratori di gatti. Poiché bruciano molto in fretta le loro calorie, grazie ad un metabolismo molto accelerato, dovrebbero consumare almeno dieci piccoli pasti al giorno.
Fondamentale per i furetti è che abbiano sempre nella gabbietta l’acqua pulita per bere e lavarsi.
Il pasto ideale dovrebbe contenere: farina di riso, uova, pollo, grano, farina di mais, vitamina B, solfato di manganese e iodato di calcio.
Inoltre, i furetti, hanno bisogno di 21 tipi di amminoacidi diversi. Da evitare ossa o carne con schegge di ossa. Amano la frutta, come la banana e il melone.
Poicè hanno bisogno di molte proteine della carne è consigliabile l’oxbow carnivore Care, un’integratore per carnivori, utile come alimento supplementare in quegli animali che per vari motivi non riescono più a nutrirsi o sono inappetenti.
Se seguirete queste regole con scrupolosa attenzione state pur certi che il vostro furetto crescerà sano e forte!