Negli ultimi anni si è registrato un notevole incremento nelle adozioni di furetti come animali da compagnia che vengono inseriti, dunque, nel contesto famigliare.

Dopo aver valutato attentamente ciò che comporta portare in casa un animale simile, vediamo come scegliere un furetto per fare in modo che la convivenza tra lui e l’essere umano sia un momento di gioia e non una fonte di guai.

Ricordatevi che, al di là del suo aspetto fisico e quindi del suo lato estetico, ciò che conta di più è che non sia un soggetto malato e che non abbia un carattere particolaremente aggressivo.
La cosa più importante è assicurarsi di avere a che fare con un furetto perfettamente sano ed è fondamentale, a questo scopo, dare un’occhiata attenta al suo mantello che deve essere lucido e senza croste ed ai suoi occhi. Questi dovranno essere limpidi e vispi e devono sovrastare un nasino perfetto, senza secrezioni nè muco evidente.

Mentre lo accarezzate, controllate che il suo corpo sia perfetto, e che non presenti strani rigonfiamenti, lividi o noduli sospetti e poi concentratevi sulla sua bocca. Questa deve mostrare denti diritti e sani, privi di alcuna macchia e completamente integri e gengive rosate senza tagli o ferite.

Ma non temete, perchè capirete che il vostro probabile nuovo compagno di giochi è in perfetta salute dal suo continuo desiderio di ispezionare l’ambiente circostante e dalla sua spiccata curiosità nei vostri confronti.

Come dicevamo in apertura, tra i criteri di scelta più importanti c’è il carattere: tenete conto che il furetto nasce come animale selvatico e, pur essendosi ormai adattato alla vita domestica, mantiene ancora qualcosa del suo patrimonio genetico originario.

E’ bene quindi scegliere un soggetto non particolarmente aggressivo di modo che quando cercherete di avvicinarvi a lui per giocare o anche solo per qualche coccola, non provi l’impulso irrefrenabile di mordervi.

In ultima analisi, è bene valutare anche l‘aspetto economico: maschio o femmina che sia, entrambi vanno sterilizzati il prima possibile ma, nel caso della femmina dovete sapere che l’intervento chirurgico ha un costo maggiore.

Per il resto, a voi il compito di scegliere taglia e colore del vostro nuovo amico.