Se per la prima volta sei alle prese con un furetto, ti starai informando su tutte le cure di cui il tuo nuovo amico ha bisogno; tra queste, rientra anche l’operazione del bagnetto trattandosi di un animale da compagnia che vive a contatto con noi.

Innanzitutto devi sapere che il furetto non ha bisogno di frequenti lavaggi, basteranno un paio di volte nel corso dell’anno onde evitare di rovinare la sua pelliccia. E’ ovvio che se dovesse capitare che il tuo piccolo amico si sporchi, è bene metterlo subito sotto l’acqua.

Per prima cosa acquista uno shampoo a lui indicato dato che i nostri detergenti non vanno bene per la sua cute né tantomeno per il suo mantello; se non trovi quelli specifici per i furetti, può andar bene anche uno di quelli per i gatti purché siano di ottima qualità.

Il furetto è un animale che non ha paura dell’acqua quindi l’operazione del bagno non sarà così difficile, l’importante è che la bacinella che hai preparato contenga acqua tiepida e sia ben al riparo dalle correnti d’aria e dalle folate di vento. Insaponalo con cura facendo attenzione che non entri della schiuma negli occhi e poi risciacqualo tenendolo in acqua fino alle spalle; la testa deve sempre restare sopra la superficie.

Prepara a terra delle salviette e vedrai che tenderà ad asciugarsi da solo scuotendosi proprio come un comune animale domestico, prendi un asciugamano in spugna pulito e friziona il suo pelo delicatamente per togliere l’acqua in eccesso. Puoi anche servirti del phon ma fai in modo che il getto d’aria sia lontano e l’aria non sia troppo calda.

Il bagnetto è finito; quello che serve ora è una lunga spazzolata per ravvivare la pelliccia.