Il coniglio è uno degli animali che soffre maggiormente di colpi di calore. Ecco perché è così vulnerabile e come evitare i colpi di calore nel coniglio.

Bunnies-beach

Il coniglio è uno degli animali che maggiormente può soffrire i colpi di calore, a causa sia della sua abitudine a vivere in tane o zone riparate dai diretti raggi del sole, sia per la sua naturale conformazione fisica.

Ma perché si verifica il colpo di calore nel coniglio?

Anche se nel fisico del coniglio avviene naturalmente un processo di autotermoregolazione della temperatura interna, questo processo non è però sufficiente per fargli sopportare le alte temperature o l’esposizione diretta al sole estivo,poiché le ghiandole sudoripare non sono abbastanza sviluppate, e dunque non permettono di smaltire con efficienza il calore in eccesso. Inoltre la respirazione nel coniglio, a differenza di molti altri animali, avviene esclusivamente col naso e non tramite la bocca. L’unico modo in cui il coniglio riesce a disperdere il calore accumulato in eccesso è attraverso la superficie epidermica delle orecchie, che per quanto estesa, non è comunque adeguata a proteggerlo da un pericoloso colpo di calore, ovvero dall’improvviso aumento della temperatura interna (che in poco tempo può raggiungere i 40 – 42°C).

Evitare che il coniglio domestico subisca un colpo di calore è possibile, basta seguire alcuni accorgimenti: è bene riservare una zona della casa o del giardino, se disponibile, nella quale il coniglio riesca ad evitare i raggi solari; quando si viaggia in auto fare attenzione a non riporre la gabbia del’animale vicino ai finestrini, ma è consigliato riporla sulla base dell’auto, meglio se tra i due posti per i passeggeri posteriori; le zone nelle quali si possano verificare dispersioni di calore, come lo sfiato di un motore, sono da sfuggire assolutamente.

Nel caso in cui il coniglio accusasse il colpo di calore, è comunque possibile intervenire, rinfrescando l’animale; occorre però capire e riconoscere in tempo i sintomi del coniglio. Generalmente dopo un colpo di sole l’animale inizia a mostrarsi apatico e fiacco, tende a distendersi sul suolo cercando il contatto con la frescura della pavimentazione e, successivamente, la respirazione accelera ed iniziano i tremori, mentre le orecchie si presentano bollenti. Sono sintomi che devono allertare perché, nei casi estremi, non intervenire per un colpo di calore può causare il coma ed arrivare anche determinare la morte del coniglio.