Ein Kaninchen, das einem kleinen Mädchen gehört, sitzt auf einer Wiese in einem Garten im brandenburgischen Sieversdorf (Oder-Spree) und knabbert an Schneeglöckchen, aufgenommen am 09.03.2012. Für das kommende Wochenende sagen die Meteorologen frühlingshafte Temperaturen vorher. Foto: Patrick Pleul dpa/lbn +++(c) dpa - Bildfunk+++

È arrivata la primavera anche per i nostri amici conigli e per questo dobbiamo aiutarli ad affrontare la stagione. Nei mesi primaverili i conigli sono infatti esposti a maggiori rischi per la loro salute e per questa ragione la somministrazione dei corretti vaccini diventa importantissima. Il tutto accompagnato da un’alimentazione adeguata.

Il dott. Marco Di Giuseppe, medico veterinario per animali esotici, selvatici e da zoo e collaboratore dell’Associazione Animali Esotici (aaeweb.net) ci spiega quali sono i pericoli stagionali per la salute dei nostri conigli e cosa bisogna fare.

marco-di-giuseppe-veterinario-palermo-1

Quali malattie rischiano di contrarre i conigli nel periodo primaverile?
Con l’alzarsi delle temperature è più facile reperire tanto fuori come dentro casa le zanzare. Quest’ultime possono essere veicolo di alcune malattie infettive del coniglio come la Mixomatosi. I coniglietti inoltre mal tollerano il caldo pertanto è sempre opportuno proteggerli dal sole diretto e dalle temperature troppo alte per evitare il colpo di calore. Durante il periodo primaverile, in ultimo, sono più frequenti i parassiti esterni come pulci, zecche e acari, pertanto è opportuno prevenirne l’infestazione con prodotti specifici. Attenzione però, molti prodotti usati comunemente per il cane ed il gatto possono essere letali, quindi è bene chiedere sempre consiglio al proprio veterinario.

Sono malattie che possono essere trasmesse anche all’uomo?
I parassiti esterni sono potenzialmente trasmissibili anche all’uomo

Quali metodi per prevenirle? Esistono dei vaccini?
I conigli possono essere vaccinati per la Mixomatosi e per la Malattia Emorragica Virale mediante un vaccino annuale che permette un’ottima protezione nei confronti delle due malattie ed è sicuro per il coniglio.

Ci sono dei cibi consigliati per l’alimentazione dei conigli in questa stagione?
Il coniglio è un erbivoro stretto, quindi oltre al fieno ed il pellet di buona qualità è sempre consigliabile offrirgli della verdura fresca di stagione. Ricordiamoci però di somministrare la verdura ben asciutta e a temperatura ambiente; inoltre la quantità di verdura che deve essere offerta giornalmente al nostro coniglio non deve superare il 20-30 % della razione alimentare. Per regolarci sulle quantità una facile regola è la seguente: tanto fieno quanto il corpo dell’animale, tanta verdura quanto la testa e tanto pellet quanto la coda.