I conigli sono animali estremamente intelligenti, oltre ad essere morbidi e dall’aspetto dolce e paffuto. Sono piccoli batuffoli che mettono allegria e fanno compagnia ai propri umani, anche se spesso è possibile ritrovarli a fingersi morti. Eccone spiegati i motivi.

 

Come tutti gli animali domestici, i conigli si affezionano alle persone che si prendono cura di loro e ne pretendono le attenzioni. Questo amico a queattro zampe, quindi, farà di tutto per attirare l’attenzione, compreso fingersi morto.

Grandi attori di drammi teatrali, i piccoli batuffoli risultano veramente bravi a spaventare i propri padroni. Si fanno trovare spesso immobili, stesi su un fianco e con le zampette inerti. Talvolta restano anche con gli occhi sbarrati, in modo che vedendoli, chiunque si spaventi, pensando  al peggio.

Questi piccoli birichini sanno bene quando e come impressionare, infatti aspettano con grande pazienza di vedere i propri padroni gironzolare nei dintorni e, non appena sono sicuri di averli sotto tiro, ecco che si buttano a terra con tanto di strabuzzamento d’occhi. Fanno addirittura ben attenzione a fare molto rumore, proprio per assicurarsi di non passare inosservati. Unica piccola pecca nella loro performance salta fuori quando cominciano ad alzare la testa e a cercare con lo sguardo l’ignaro spettatore, per appurare se effettivamente il loro scherzetto ha sortito qualche effetto.

 

Il coniglio ama il proprio padrone e non chiede di meglio che giocare con lui e ricevere coccole. Perciò, se durante una giornata si è stati impegnati a fare altro o peggio si è stati fuori casa, è praticamente normale riscontrare questi atteggiamenti da parte del proprio amico a quattro zampe. Insomma, la loro è una sincera richiesta d’affetto e carezze.

Spesso, se nonostante tutto questo non vengono presi in considerazione, i coniglietti possono anche passare alle maniere forti, tirando cioè le maniche delle maglie o i lembi dei pantaloni, cioè imponendosi a forza all’attenzione del padrone.
Una soluzione per porre rimedio all’eventuale senso di solitudine del piccolo può essere quella di affiancargli un altro coniglietto, in modo che l’animale sia sempre in compagnia, anche quando si è costretti a stare fuori casa per molte ore.