Il Coniglio nano è diventato ormai a tutti gli effetti un perfetto animaletto da compagnia, presente in moltissime case. La sua diffusione è dovuta probabilmente al fatto che la maggior parte delle persone lo reputano molto meno impegnativo rispetto ad un cane o ad un gatto, e per questo orientano la loro scelta sui piccoli coniglietti.

Anche i conigli nani però, hanno le loro esigenze ed è necessario rispettarle se si desidera mantenerli in buona salute. E’ fondamentale che l’alimentazione sia curata ed idonea pena conseguenze anche gravi sul delicato apparato digerente del coniglietto. Prima di tutto dovrete considerare che il coniglietto è un erbivoro ed in quanto tale solo di verdure dovrà essere nutrito. In natura infatti si ciba generalmente di erbe, fieno, foglie, fiori, corteccia ed altri elementi che trova sul territorio che occupa. La persona che accudisce il coniglio nano dovrà sapere esattamente cosa e quanto dare da mangiare al coniglietto. Non bisognerà mai fargli mancare fieno pulito, delle verdure fresche e qualche volta frutta. Anche dell’erba di campo fresca andrà benissimo. Inoltre gli si dovrà lasciare sempre a disposizione dell’acqua pulita che andrà fornita a temperatura ambiente per evitare problemi digestivi. Per nessun motivo, invece, dovrà mangiare la carne o i suoi derivati. Anche pasta, pane, biscotti, cioccolato sono assolutamente da evitare in quanto potrebbero causare gravi problemi di salute al coniglio.
Se doveste per qualche motivo modificare la dieta del vostro coniglietto, fatelo sempre in modo molto graduale, ed osservate tutti gli eventuali cambiamenti. Somministrate pure anche del pellet, 1 cucchiaio al giorno potrà bastare.
Per quanto riguarda le quantità, considerando che un coniglietto mangia circa 150 grammi di verdure/fieno al giorno per ogni chilogrammo di peso, potrete calcolare la giusta dose di alimento che dovrete somministrargli.