Il coniglio è un animale erbivoro, che adora nutrirsi di erba, foglie, fieno, germogli, fiori e di tutti quei vegetali che incontra nel prato tra un saltello e l’altro.

Perciò la sua alimentazione deve essere ricca di fibre, ovvero a base di fieno, erba di campo e verdura. Le fibre alimentari forniscono al coniglio tutto ciò di cui necessita e sono fondamentali per garantire una corretta digestione.

Alla base della piramide alimentare dell’alimentazione dei conigli, vi è il fieno. Esso deve essere verde e profumato, oltre ad essere privo di impurità e muffe. Per i conigli adulti è indicato quello che contiene poca erba medica che, con il suo alto contenuto di calcio, è specifica per i piccoli coniglietti. Il fieno ideale è quello misto per cavalli, che deve essere fornito ogni giorno in quantità illimitate. Occorre offrire quotidianamente il fieno fresco e sostituire quello del giorno prima, poiché il pet avendolo sporcato non lo mangerà più.

 

Salendo nella piramide alimentare troviamo l’erba mista di campo. Accompagnato al fieno, questo mix rappresenta un pasto perfetto per la salute ed il corretto sviluppo del coniglio. Le erbe di campo contengono le giuste quantità di calcio e fibre, garantendo al coniglietto una linea snella e tonica. Coloro che ne hanno la possibilità, possono far brucare al coniglio l’erba del giardino o del campo; in caso contrario assicurarsi che l’erba raccolta sia priva di antiparassitari, pesticidi e fertilizzanti. Si possono offrire sia erbe fresche che secche. È bene controllare che esse non siano in fermentazione, perché potrebbero essere molto dannose per la salute intestinale del coniglio. Se il pet consuma molta erba, occorre fare attenzione e ridurre le quantità di verdura.

 

L’altro alimento che non deve mai mancare sulla “tavola” dei conigli è la verdura; la sua importanza è dovuta alle sostanze contenute in essa, come acqua, fibre, vitamine e Sali minerali. Occorre offrire quotidianamente della verdura mista al coniglio, prediligendo sedano e finocchio, ovvero le più ricche di fibre. La verdura somministrata deve essere rigorosamente cruda e soprattutto varia (3-4 tipi di verdura diversa al giorno). La quantità si stabilisce in base alle dimensioni del coniglio: circa 200 gr per 1 Kg di peso dell’animale.