I conigli sono pet molto diffusi. Prendersene cura, anche sotto il profilo dell’alimentazione, è un compito che richiede tempo e dedizione. Sottovalutare questo aspetto potrebbe causare problemi di salute all’animale, con particolare riguardo alla condizione di sofferenza per obesità.
pr_2334_main2

Il primo passo da compiere consiste nel consultarsi con il proprio veterinario, il quale avrà cura di indicare qual è il peso forma che il piccolo amico deve raggiungere e verificherà l’eventuale presenza di altre patologie che è opportuno curare prima di modificare il suo regime alimentare.

Le accortezze per un coniglio obeso richiedono tempo e pazienza per essere efficaci.

Ovviamente, vanno eliminati dalla dieta tutti gli alimenti non adatti; meglio nutrirlo esclusivamente con il fieno, fresco o in pellet.

fieno-coniglio-300x279Perché proprio il fieno? Perché si tratta dell’alimento contenente tutti gli elementi e nutrienti di cui il coniglio necessita per una vita sana. Se l’animale non è stato abituato a nutrirsi con il fieno, bisognerà procedere gradualmente al cambio di alimentazione, per evitare che s’intestardisca in un digiuno che potrebbe provocare seri rischi per la salute.

Nel corso della dieta deve essere bandita la frutta: potrà essere reinserita nel “menù” solo nel momento in cui il nostro coniglio avrà raggiunto il peso-forma.

Perché la dieta sia efficace, l’aspetto strettamente alimentare non è l’unico sul quale bisogna intervenire. È assolutamente necessario che il coniglio non conduca una vita sedentaria ma che abbia la possibilità di muoversi, correre e saltare.

Un animale obeso è poco agile, è quindi fondamentale che gli stimoli per uno stile di vita attivo vengano dati dal proprietario: sentirsi incoraggiato e apprezzato in diversi momenti della giornata aiuterà il pet ad affrontare la dieta anche a livello psicologico.