Lunedi prossimo si inizierà a ricostruire Rifugio Italia nei dintorni di Kiev in Ucraina che è stato bruciato un paio di settimane fa.

Il canile è gestito dall’animalista Italiano Andrea Cisternino.

Andrea Cisternino con i suoi amici a quattro zampe
Andrea Cisternino con i suoi amici a quattro zampe

La Procura di Kiev ha aperto un’indagine sul rogo che ha ucciso 68 cani.

Cisternino ha detto che devono aspettare un po’ perché il sindaco e alcuni cittadini del paese vicino al Rifugio Italia vorrebbero regalarli un terreno.

L’animalista Italiano ha ringraziato tutti coloro che hanno fatto la donazione per la ricostruzione del Rifugio. Fino ad oggi hanno ricevuto 65.000 euro.

“Ora potremo iniziare a ricostruire come volevo e come da mio progetto. Posteremo fatture, ecc., delle varie spese per costruzione e ricomperare accessori, attrezzi, ecc., bruciati nel rogo del magazzino,” ha detto Cisternino.

Su questo link si possono trovare più informazioni su come aiutare con la ricostruzione del Rifugio.