Può il carattere aggressivo di una persona far diventare nervoso ed irascibile anche un cane? Sembrerebbe di si, secondo quanto emerge da uno studio della Scuola di Medicina Veterinaria dell’Università della Pennsylvania. Sembra insomma che sia confermato il famoso detto “tale padrone, tale cane”.

 

 

cane aggressivo padrone aggressivo
Secondo una ricerca un padrone aggressivo influenza il carattere del cane

 

 

I ricercatori sostengono che se il proprietario adotta un comportamento aggressivo e dominante verso il cane, non basteranno ore ed ore di addestramento per far addolcire il carattere di Fido.
Il team di universitari ha notato come il motivo principale per cui molti proprietari si rivolgono ad uno psicologo veterinario comportamentista sia quello di voler mitigare il carattere del proprio animale domestico, per renderlo meno aggressivo e violento.
Meghan E. Herron, autore della ricerca, ha spiegato che “Il nostro studio ha dimostrato come a volte anche i migliori metodi di addestramento non bastino a migliorare il temperamento aggressivo del cane”.

Il team della Scuola di Medicina Veterinaria dell’Università della Pennsylvania ha effettuato un sondaggio rivolgendosi a 30 proprietari di cani che si sono rivolti agli psicologi animali dell’Università per mitigare il carattere aggressivo del proprio pet.
L’aspetto su cui il sondaggio si è maggiormente concentrato è stato il modo con cui fosse stato gestito fino ad allora il rapporto con il proprio cane e se il metodo educativo adottato avesse portato a miglioramenti o peggioramenti del carattere e del temperamento del cane.

 

I risultati dello studio hanno messo in evidenza come il comportamento aggressivo e dominante da parte del padrone, come per esempio l’atto di urlare contro l’animale, guardarlo da una posizione di comando o costringerlo a restare in una determinata posizione, avessero prodotto un comportamento aggressivo nel cane in più del 25% dei casi.
Comportamenti violenti nei confronti del proprio cane, possono scatenare dentro di lui un senso di paura, di fronte al quale il cane reagisce mostrando un comportamento aggressivo.
Meglio optare per il vecchio metodo del biscottino come ricompensa, suggeriscono gli studiosi: l’unico modo per far si che Fido veda il proprio padrone come “l’amico” di cui fidarsi ciecamente.

 

 

Ilaria Giovani