È successo negli Stati Uniti: Bela, un bellissimo pastore tedesco di 9 anni rischia di essere sopresso, nonostante sia in ottima salute. A richiederlo la sua defunta padrona Connie Lay che nel testamento in cui ha espresso le sue ultime volontà, ha anche chiesto che il compagno fidato venisse sepolto insieme a lei.

Proprio per questo il web è insorto con l’hashtag #SaveBela contro la legge americana che consente al padrone di un animale di decidere anche sulla sua sopravvivenza.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La proprietaria di Bela, in realtà, avrebbe anche disposto un’altra opzione per il suo cane e cioè affidarlo momentaneamente alla sua migliore amica per poi trasferirlo al Best friends animal society dello Utah, ma secondo quanto dichiarato dall’avvocato, nessuno sarebbe disposto a farsi carico delle spese di trasporto dell’animale:

 

“Bela è un animale aggressivo e potrebbe diventare pericoloso soprattutto per i bambini. Quando la sua padrona è morta, nessuno è potuto entrare nella stanza perché si temeva che l’animale potesse aggredire gli ospiti. Il cane era proprietà della mia cliente e ora è parte della sua eredità. Queste sono le sue volontà. Nessun estraneo ha il diritto di riscriverle e imporre decisioni diverse”.

 

Al momento il cane è ospite di una struttura gestita da volontari e già in molti hanno espresso la volontà di adottarla per far sì che sia sotratta ad una morte ingiusta ed egoista!

 

 

Roberta Ravelli