Il cocker, i cui tratti peculiari sono stati raccontati da arte e letteratura fin dal Cinquecento, ha ottenuto il formale riconoscimento della propria razza solo nei primi anni del Novecento. La statura media (40 cm circa), la robustezza e la compattezza della sua figura rendono questo animale dalle lunghe orecchie e dalla grande vivacità un pet molto amato e apprezzato.

 

La sua alimentazione deve essere ben bilanciata e prevedere il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali, indifferentemente che si tratti di cibi preconfezionati o di cibi preparati in casa. I dolci sono categoricamente vietati (su tutti il cioccolato): il cucciolo di cocker può anche arrivare ad essere un po’ “rotondetto” ma ovviamente non giungere all’obesità, per i noti problemi di salute che ne deriverebbero.

 

I cuccioli di cocker mangiano 3-4 volte al giorno, a orari regolari in cui è bene lasciare a loro disposizione la ciotola per circa 15 minuti; poi è buona abitudine rimuoverla, sia essa ancora piena o vuota, per evitare che il pasto si trasformi per lui in un nuovo gioco (o dispettuccio) da trascinare per tutta la casa.

 

Se si opta per i prodotti preconfezionati, la porzione da offrire rispetto ai cibi secchi (70 g. circa a dose per un cucciolo di 4 mesi che pesa circa 6 chili), sarà maggiore per i cibi umidi poiché contengono acqua.  È bene seguire le tabelle riportate sulle confezioni e affidarsi ai consigli del veterinario per integrare questi prodotti con la giusta quantità di alimenti freschi, in base alle dimensioni del cucciolo e alle proprietà specifiche degli alimenti acquistati.

 

Guarda la Fotogallery “AMORE..TENEREZZA.. COCKER!”