I cuccioli di cane sono dolcissimi batuffoli di pelo che, proprio come i bambini, vanno protetti da malattie e infezioni. La cura migliore per i piccoli è naturalmente la prevenzione, e le vaccinazioni sono un rimedio fondamentale per la salute dei cagnolini.

Nei primi mesi di vita, i cuccioli sono indifesi e molto delicati, da preservare da eventuali malattie che possono insorgere nel periodo della crescita. Nelle primissime settimane di vita non sono però necessarie particolari vaccinazioni poiché i neonati sono immunizzati dal colostro della madre, ovvero il primissimo latte che fuoriesce dalle mammelle materne subito dopo il parto. Grazie agli anticorpi fondamentali per lo sviluppo e la protezione del piccolo che contiene, dona al cagnolino protezione naturale.

 

A partire dalla sesta settimana di vita, i cuccioli dovranno ricevere le prime vaccinazioni.

In primis si consiglia quella contro la parvovirosi, una malattia virale dai sintomi simili alla gastroenterite. In seguito sarà necessario sottoporre il piccolo alle vaccinazioni contro il cimurro; si tratta di una  immunizzazione consigliata tra il settimo e l’ottavo mese di vita, che prevede il richiamo di una seconda iniezione da praticare a circa un mese di distanza dalla prima.

Nei primi tre mesi di vita, il cagnolino deve essere sottoposto anche alla vaccinazione per l’epatite, da effettuare anch’essa in due fasi. L’effetto del vaccino è piuttosto rapido e agisce stimolando una risposta immunitaria nel giro di quarantotto ore. Nel caso in cui si effettui questo vaccino quando il cane ha ormai raggiunto un’età superiore ai tre mesi di vita, si potrà praticare in una unica iniezione, senza la necessità del richiamo.

Da non sottovalutare assolutamente è il vaccino contro la cosiddetta “Tosse da canile”, una malattia infettiva che si diffonde facilmente in ambienti poco salubri e a contatto con cani adulti.
Infine, dopo il compimento dei tre mesi, il cucciolo di cane dovrà essere sottoposto all’antirabbica, che lo immunizzerà nel giro di un mese dall’iniezione con una protezione di durata inferiore all’anno.

 

Naturalmente il cane continuerà ad avere bisogno di vaccinazioni durante il corso della sua vita, ma queste effettuate nei primi mesi sono  fondamentali per la sua salute. In seguito, l’esigenza di prevenire altre forme di infezioni o di patologie tramite profilassi dipenderà dallo stile di vita e dall’ambiente in cui il cane sarà inserito.