Cosa fare quando Fido ha paura delle scale, o quando sporgendosi dal terrazzo diventa irrequieto? Come possiamo aiutarlo con la paura dell’altezza?
Innanzitutto, c’è bisogno di fare una precisazione: i cani non soffrono di vertigini nello stesso modo in cui ne soffriamo noi, il loro è un modo diverso di percepire la profondità e più che del vuoto hanno paura di ciò che non conoscono.
Più che di vertigini, le cause del disagio sono altre: spesso i cani hanno paura delle scale perché hanno subìto un trauma, oppure perché sono bianche (colore che i cani non percepiscono). Nella maggior parte dei casi la paura è legata al fatto che una cosa non gli è familiare: in quel caso hanno solo bisogno di “entrare in confidenza” con essa. Bisogna insegnargli a scendere i gradini mantenendo un atteggiamento dolce e autorevole allo stesso tempo: meglio evitare di mettersi all’altro capo della scala e chiamarli (si spaventano e basta), di solito il metodo migliore è quello di spargere un po’ del loro cibo preferito sui primi gradini da affrontare, incoraggiandoli a bassa voce, e continuare così man mano che procedono, restandogli accanto.
Lo stesso vale per il terrore di stare sul terrazzo e per le uscite in montagna: bisogna fare in modo che si adattino gradualmente a queste situazioni, pertanto è necessario, all’inizio, stare al loro fianco per rassicurarli con la propria presenza (allontanandoli però quando ricercano il contatto fisico, che equivale a una ricerca di protezione che non li aiuta a superare la paura), parlargli in tono rassicurante (alzare la voce o tentare di forzarli in questi casi è controproducente) e soprattutto incentivarli sempre con ricompense quando fanno i bravi. Fargli insomma capire che non gli accadrà niente di male, in modo che imparino a gestire l’ansia nelle situazioni che non conoscono. Dopo tre o quattro volte che una situazione si ripresenta, vedrete già i primi miglioramenti. Trattando la cosa come un normale processo di insegnamento, impareranno presto che non hanno nulla da temere.