Avete la sensazione che il vostro cane vi stia osservando mentre parlate con la vostra vicina di casa su cosa preparerete per la cena? Il cane vi sembra più attento mentre spiegate una ricetta ad un amico? Non è solo una sensazione, il cane capisce che si sta parlando di cibo!

 

Uno studio argentino, pubblicato sul Plos One, ha dimostrato che i cani comprendono le interazioni fra gli esseri umani, e che sono molto attenti ai comportamenti degli uomini, anche quando non sono rivolte verso di loro. I cani sono animali osservatori e sono molto empatici con le emozioni dei padroni, e sono in grado di decifrare i discorsi relativi al cibo, argomento che fa scattare la molla dell’attenzione e la “speranza che ci scappi un assaggino“. 

Lo studio è stato condotto su oltre settanta cani di taglia e razza differenti, per verificare le loro reazioni durante una conversazione fra un uomo e una donna a loro sconosciuti. Durante l’esperimento, le due persone ricevevano una tazza di cornflakes. L’uomo esclamava che i cereali erano disgustosi, mentre la donna metteva in risalto la loro bontà.
Dopo il colloquio, a turno i cani venivano lasciati liberi di scegliere da chi dirigersi per approfittare dello spuntino, e la maggioranza di essi puntava sempre verso la donna, dimostrando di aver compreso la conversazione.

Non soddisfatti di questo risultato,  i ricercatori hanno fatto interpretare una scena ad uno degli attori che alla vista delle due tazze di cereali, doveva mostrare disgusto solo davanti ad una. I cani, a differenza del primo esperimento, non hanno mostrato preferenze fra le due tazze di cereali. Probabilmente l’interazione fra due umani, per i cani, passava informazioni più utili rispetto alla preferenza espressa dal singolo attore.

Da tempo è risaputo che i cani, anche da cuccioli, riescano a distinguere i sentimenti di felicità e tristezza nell’essere umano. Questo studio ha contribuito a confermare quanto i cani siano empatici nei riguardi dei comportamenti umani.