Paura di volare? A partire dal 23 dicembre potrebbe non essere più un problema grazie ai volontari dell’associazione Archi e soprattutto dei cani addestrati che li accompagnano e che hanno il compito di tranquillizzare e mettere a proprio agio i passeggeri in partenza.

Questo è quello che succede a Genova grazie alla collaborazione tra l’associazione  e l’aeroporto Cristoforo Colombo: l’iniziativa, già sperimentata con esiti più che positivi in Canada e negli Stati Uniti, coinvolge 16 cani, riconoscibili grazie a una pettorina identificativa a disposizione tutti i martedì mattina (dalle 8 alle 11) e le domeniche pomeriggio (dalle 16 alle 19), per circa tre mesi.

154813531-2519684e-23d9-4346-ac52-7adde2519d88

L‘aerofobia è sempre più diffusa tra i viaggiatori e secondo Sonia Ricciu dell’associazione Archi sarebbero circa il 40%, mentre ben il 33% degli intervistati ha dichiarato di non voler sapere più su un aereo. La maggior parte delle persone colpite da questa paura sono donne, e in generale coloro che si trovano a doversi spostare con questo mezzo più spesso.

All’aerea imbarchi dell’ aeroporto di Genova è quindi presente dal 23 dicembre uno stand con depliant informativi in francese, inglese e naturalmente italiano, per capire meglio cosa sia la pet therapy e quanto gli animali possano aiutare l’uomo a superare malattie e le fobie più comuni, persino quella del volo, unicamente con la loro presenza e il loro affetto.

Insomma, ancora una volta l’amico a quattro zampe riesce a dare un grande supporto all’uomo.

Roberta Ravelli