Tra le malattie e le disfunzioni nel cane c’è sicuramente l’ipotiroidismo, assolutamente da non sottovalutare. La ghiandola endocrina tiroide, situata nel collo, nella parte superiore della trachea, è fondamentale per il benessere dell’animale, poiché svolge l’importante funzione di produzione degli ormoni necessari a regolare l’attività del metabolismo.

Il disturbo che più frequentemente si manifesta nel cane è l’ipotiroidismo primario, che causa l’atrofia e l’infiammazione della tiroide: il sistema immunitario arriva ad attaccare e distruggere i tessuti tiroidei, considerandoli corpi estranei.

I livelli degli ormoni T3 e T4 ( triiodotironina e tiroxina) presenti nel sangue subiscono una diminuzione e attuano una serie di modificazioni metaboliche.

L’ipotiroidismo secondario, invece, è più raro, ed è causato da patologie dell’ipofisi, malattie congenite, carenze alimentari di iodio e altre irregolarità.

 

ipertiroidisimo nel cane
Cane affetto da ipotiroidismo

Sintomi

I sintomi più evidenti dati dell’ipotiroidismo sono quelli di tipo fisico, come l’aumento eccessivo di peso. Il cane può anche soffrire di alopecia simmetrica bilaterale, contrarre più facilmente infezioni cutanee, presentare una condizione di iperpigmentazione della pelle e mostrare intolleranza al freddo. È inoltre possibile che l’animale si dimostri riluttante a svolgere le normali attività quotidiane o l’esercizio fisico e che manifesti aggressività oppure apatia.

Altri segnali della presenza di questa patologia sono: debolezza muscolare, costipazione, sterilità e, in alcuni casi meno frequenti, anche paralisi della laringe e scompensi cardiaci.

 

Chi colpisce?

L’ipotiroidismo colpisce soprattutto i cani di mezza età (2-8 anni) e quelli di taglia grande e gigante, senza distinzione di sesso. Le razze più predisposte a questa disfunzione sono : Labrador Retriever, Levriero Inglese, Doberman Pinscher, Alano, Levriero Scozzese, Setter Irlandese, Cocker Spaniel, Golden Retriever, Shetland  Sheepdog, Boxer, Bassotto, Airedale Terrier, Barbone,Alaskan Malamute.

 

cane con ipotiroidismo 

Come intervenire?

Una volta che il veterinario ha accertato la natura della malattia, è possibile far eseguire al proprio animale dei test medici per conoscere meglio il suo stato di salute. L’ipotiroidismo è una condizione cronica e pertanto richiede cure adeguate per tutta la vita, ma attraverso la somministrazione di farmaci specifici è possibile garantire al cane una vita lunga e sana.

 

 

Alessandra Bottaini