Quando accogliamo nella nostra casa un cane adulto o un cucciolo è bene avere chiare quali sono le malattie più diffuse a cui l’amico a quattro zampe può andare incontro, saperne riconoscere i sintomi e saper valutare come prevenire o eventualmente curare le sue malattie.

Malattie respiratorie
Sono le più diffuse soprattutto tra i cani da appartamento che vivono in condizioni non esattamente naturali e sono quindi esposti a eccessivo calore, aria troppo secca, colpi d’aria, umidità dovuta ai bagni frequenti che la vita in appartamento impone. Quando si manifestano raffreddore e tosse, e meno di frequente bronchite o polmonite il cane va tenuto al riparo da variazioni di temperatura, tranquillo e se si bagna va asciugato immediatamente. Se non ha miglioramenti significativi il veterinario può all’occorrenza somministrargli degli antibiotici.

Rabbia furiosa
E’ una malattia del sistema nervoso e si contrae dal morso di un animale infetto, la vaccinazione è obbligatoria perchè per questa malattia non esiste cura. I primi sintomi sono un atteggiamento di depressione del cane che si nasconde dalle persone della famiglia, le perdita dell’appetito seguita dalla tendenza a leccare e ingoiare gli oggetti con ci si trova in contatto, in questo periodo il cane morde chiunque gli si trovi davanti e ha un tono di voce molto rauca. L’ultima fa se è la paralisi della mandibola a cui segue inevitabilmente la morte, il cane cammina barcollando e perde abbondante saliva, questa fase può durare fino ad una settimana.

Rabbia muta
E’ una variante della rabbia furiosa, anch’essa letale, il cane procede a testa bassa con la mandibola paralizzata ma non morde. Anche questa va prevenuta con la vaccinazione che è obbligatoria.

Cimurro
E’ una malattia che colpisce più di frequente i cuccioli ma può essere contratta anche in età adulta, la miglior prevenzione è la vaccinazione, in ogni caso se contratta e curata molto tempestivamente il cane può guarire completamente. I sintomi manifestati sono inappetenza, febbre, raffreddore, apatia e catarro oculare.

Epatite virale
Può essere prevenuta grazie alla vaccinazione, quando insorge difficilmente può essere curata anche perchè può portare alla morte in poche ore. I sintomi più frequenti sono vomito, sete eccessiva, sonnolenza, febbre, inappetenza e edema della testa, del collo e dell’addome.

Leptospirosi
Questa malattia è dovuta a un batterio del genere Leptospira presente nelle urine di ratto, che può sopravvivere nelle acque stagnanti. Esiste un vaccino ed è bene somministrarlo al cane anche se non è obbligatorio,  i cani hanno la tendenza a leccare e quindi possono venire in contatto con i batteri. I sintomi riconoscibili sono sete intensa, apatia e debolezza, in seguito vomito e diarrea, ittero, ulcere della mucosa della bocca. Se riconosciuta in tempi brevi può essere curata dal veterinario con la somministrazione di specifici farmaci.

Parassiti della pelle
Se il vostro cane è affetto da pulci, zecche o pidocchi sarà semplice individuarli perchè il cane si gratterà di frequente e avrà la pelle un po’ arrossata. Esistono degli ottimi prodotti antiparassitari, e la prevenzione può essere ottimizzata con l’uso frequente di spazzola e pettine e dall’igiene della cuccia in cui dorme.