Il Natale è ormai alle porte e nelle case si fanno largo il presepe, il classico albero, con le più svariate decorazioni, e le caratteristiche piante natalizie. Oltre ai bambini, sempre elettrizzati dai preparativi per le feste, non bisogna dimenticare che c’è un altro osservatore molto incuriosito: il cane. Ed è proprio per salvaguardare la sua salute che bisogna, in questo particolare periodo, predisporre alcuni particolari accorgimenti.

 

1 – Prima di tutto accertarsi che le decorazioni dell’albero di Natale non abbiano sostegni in metallo e non siano fatte con materiali che, in caso di rottura, potrebbero risultare pericolosi per il cane. A questo proposito si consiglia di optare per quelle fatte in legno, rispetto a quelle in vetro.

 

2 – Un altro fattore di rischio sono i dolci, lasciati alla portata dell’amico a quattro zampe. Per evitargli di dover affrontare problemi che potrebbero anche  avere gravi conseguenze, come ad esempio un’intossicazione alimentare, conviene tenere i dolci del Natale in luoghi della casa non raggiungibili dall’animale.

 

3 – Non tutti sanno inoltre che la più grave fonte di pericolo è costituita dalle tipiche piante natalizie presenti, fortemente dannose per gli amici a quattro zampe. È molto importante, infatti, che il cane non ingerisca in particolare cinque piante: l‘agrifoglio e il cactus di Natale, che potrebbero causargli diarrea e vomito; il vischio, invece, oltre alle citate problematiche, comporta anche problemi respiratori e tachicardia; infine, onde evitare inappetenza, tremori e problemi intestinali l’animale va tenuto lontano dall’Amaryllis e dalla Stella di Natale, che provoca invece, vomito e irritazioni alla bocca.