Le unghie dell’amico a quattro zampe normalmente non richiedono particolari cure, dal momento che tendono ad usurarsi a contatto con il suolo. Se il cane compie una sostenuta attività fisica non avrà quindi necessità di un taglio regolare delle unghie. Le zampette del pet devono comunque essere costantemente tenute sotto controllo per garantire il benessere all’animale.

Se il consumo fisiologico delle unghie di Fido non si presenta in modo corretto, la crescita eccessiva può creare problematiche al cane, come deformazioni, dolori e infezioni, poiché le unghie tenderanno a piegarsi su se stesse e a penetrare nel polpastrello delle dita dell’animale. Occorre prestare costante attenzione allo stato di salute di questo distretto anatomico del cane e, se si osserva che le unghie stanno crescendo troppo, è opportuno procedere al taglio.

 

Per eseguire il taglio in maniera adeguata è necessario disporre di un tagliaunghie specifico per questa operazione; la tronchesina dovrà essere molto affilata e precisa, soprattutto se si deve intervenire sulle unghie di cani di grossa taglia, spesse e resistenti.

Prima di procedere all’operazione è bene rassicurare l’animale e tranquillizzarlo. Durante il taglio farsi assistere da una seconda persona per tenere ferme le zampette. Premendo delicatamente i cuscinetti della zampa si libereranno le unghie; a questo punto arrotondarle poco alla volta, facendo attenzione a non finire troppo vicino al cuscinetto.

Meglio optare per un taglio abituale tenendo sotto controllo la lunghezza dell’unghia, piuttosto che scegliere un taglio radicale. Se si trattano cani anziani o cuccioli è meglio non procedere al taglio, ma limare di tanto in tanto le unghie: in questo modo si abituerà Fido fin da piccolo alla manutenzione regolare delle sue zampette.

Per coloro che potrebbero avere inizialmente difficoltà nell’esecuzione del taglio delle unghie del pet si consiglia di rivolgersi inizialmente ad un esperto, per non arrecare danni al cucciolo.