BIRMINGHAM, ENGLAND - MARCH 9: An owner keeps her dogs attention while it is being judged during the Dalmation class at the Crufts Dog Show March 9, 2003 in Birmingham, England. Crufts was founded in 1891. This year's show has over 21,000 top pedigree dogs competing in over 2,000 individual classes for the prestigious title of "Best In Show" title. (Photo by Scott Barbour/Getty Images)

L’iperattività nel cane spesso ci può sembrare una cosa buona. Siamo inevitabilmente portati a pensare: il mio cane sta bene, salta e corre tutto il giorno, è felice.

Spesso però questa intensa iperattività non è sinonimo di salute.

Può essere,infatti, una vera e propria patologia, e spesso può necessitare di una terapia comportamentale affiancata ad una farmacologica.
Impariamo però a riconsocere l’iperattività in un cane cucciolo o comunque giovane, poiché in loro è perfettamente naturale.
Deve invece destare sospetti in un cane adulto.

Sono ammessi voglia di giocare e di fare tante feste ma non comportamenti disturbanti perché possono creare situazioni stressanti per il padrone, dentro e fuori casa.

Inoltre un comportamento di questo tipo è nocivo per la salute di Fido poiché può succedere che, preso dalla foga, mangi in modo troppo veloce con conseguenti problemi di digestione o abbia la tentazione di mordere qualsiasi cosa gli capiti sotto zampa.

Le cause di un’iperattività esagerata possono essere diverse: un precoce distacco dalla madre, un ambiente poco confortevole nei primi mesi di vita e privo di veri e propri stimoli

Cosa fare dunque quando le cose si mettono male? Se non vi sentite in grado di risolvere la situazione autonomamente, chiedete aiuto al veterinario o ad un addestratore.

Un po’ di addestramento spesso può essere la chiave per risolvere  tutti i problemi di iperattività del vostro amico a quattro zampe.

Insegnategli ad ubbidirvi, a stare seduto quando lo dite voi, a rimanere vicino a voi durante le passeggiate e, soprattutto, a rispettarvi. E il rispetto è una cosa che otterrete solo se, fin da piccolo, date al cane delle semplici regole: orari in cui mangiare la pappa, nei quali uscire e nei quali giocare.

Con un po’ di buona volontà soprattutto da parte vostra, vivrete sereni sia tu che lui.