Chiunque possieda un cane ha spesso l’impressione che il simpatico amico a quattro zampe sia in grado di comprendere benissimo le parole che gli rivolge.

 

Un nuovo studio condotto dal Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology ha messo in evidenza un altro aspetto dell’intelligenza del cane. Quale?

 

cani ascoltano voce uomo
Cane riconosce la voce dell’uomo

 

Secondo la ricerca che ha visto coinvolti cani adulti e cuccioli dalle 8 alle 14 settimane di vita, questi animali sarebbero in grado di comprendere il suono della voce umana meglio di qualsiasi altra specie, persino degli scimpanzè.

Al contrario dei nostri ciugini primati, i nostri amici cani possiedono l’abilità di ascoltare il suono della voce dell’uomo e spesso la sfruttano per individuare i succulenti bocconcini di cibo a cui aspirano.

 

I test uditivi a cui sono stati sottoposti i cani comprendevano anche quello di scovare delle scatolette nascoste, sigillate e quindi inodori, contenenti del cibo mostratogli in precedenza, attraverso il solo aiuto della voce umana della sperimentatrice.

La donna si è poi chiusa dietro una tenda e quando l’ha riaperta, rimanendo celata alla vista dei cani, ha rivolto il volto verso la scatola piena di cibo, esclamando: “Oh guarda lì, che bello”.

 

Tutti i cani sono riusciti a trovare le scatolette solo grazie alla voce della donna: i cuccioli abituati a stare a contatto con gli uomini hanno effettuato performance migliori rispetto agli adulti, mentre quelli non abituati alla vicinanza sono riusciti nell’impresa solo qualche volta.

 

Ciò sembra suggerire che la prolungata vicinanza con l’uomo avrebbe selezionato, nei cani, alcune specifiche capacità, come quella di saper ascoltare e comprendere la voce umana e probabilmente tali abilità potrebbero ormai fare parte del patrimonio genetico del fidato amico a quattro zampe.

 

 

 

Roberta Ravelli