Il cane è per antonomasia il miglior amico dell’uomo. Ma rappresenta anche un valido aiuto per sentirsi al sicuro, specialmente per chi abita in case singole e dotate di giardini o spazi aperti intorno. Vediamo quali sono le razze più adatte al compito.
Negli ultimi anni il panorama delle razze di cane da guardia presenti in Italia si è notevolmente ampliato e va dalla più classica e frequente, il pastore tedesco, ad altre quali il fila brasileiro, il kangai, cane di origine turca, ed il rottweiler. Fare una classifica tra queste razze non è facile, visto che ognuna possiede una più o meno marcata indole naturale per la guardia e la protezione.

Tutte le varie razze di cane da pastore, abituate fin dall’antichità a proteggere le greggi, la possiedono al massimo livello, mentre altre possono essere addestrate per la mansione. Il pastore tedesco è sicuramente la razza più diffusa nel mondo e la sua immagine è un po’ lo stereotipo del cane. Molto intelligente, è un cane che accoppia alla buona agilità una buona muscolatura, ma soprattutto è amato da molti per il suo carattere ed il suo equilibrio. Molto facile da addestrare, tanto da essere utilizzato frequentemente dalle forze dell’ordine, è un cane versatile, adatto sia alla difesa che alla guardia.

Il kangai è un cane di grande taglia, che da adulto arriva a pesare fino a 65 chili. Molto utilizzato per la guardia delle greggi, come tutti i cani pastore è diffidente verso gli estranei. Il suo fisico gli consente di vivere facilmente all’aperto. Di grandi dimensioni è anche il fila brasileiro, della famiglia dei molossidi, da poco presente in Italia, molto usato dalle forze armate USA. Agile, a dispetto della mole, ha bisogno di un intenso corso di addestramento e di obbedienza al padrone. Il rottweiler, una delle più conosciute ed amate razze tedesche, è un cane dalla mascella molto potente e incute rispetto già con la sua espressione e la postura che assume. Facilmente addestrabile, contrariamente a quanto si pensa vive facilmente anche in appartamento. Certamente i cani da guardia vanno scelti con cura, presso canili autorizzati che forniscano il pedigree dell’animale e che possano eventualmente anche curarne l’addestramento.