Pets@work 2

Venerdì 24 giugno, in occasione della Giornata mondiale dei cani in ufficio, viene lanciata una sfida per incoraggiare l’apertura ai pet sul posto di lavoro: stabilire il Guinness world record relativo al maggior numero di cani in ufficio.

“Take your dog to work day”, la giornata mondiale che ricorre venerdì 24 giugno per promuovere la presenza dei pet in ufficio. Questi infatti, come dimostrato dai recenti studi delle Università della Virginia, di Miami e di Mississippi, sono in grado di migliorare benessere, soddisfazione professionale, produttività, oltre che diminuire le assenze per malattia.

I pet fanno sempre più parte delle famiglie italiane; secondo l’ultimo rapporto Assalco Zoomark, almeno una famiglia su due nel nostro Paese sceglie di accogliere in casa un animale da compagnia, cane e gatto in primis. Non c’è da stupirsi quindi che questa positiva relazione possa allargarsi anche all’ambito professionale. Ma se i benefici sono chiari, meno definite sembrano essere le posizioni delle aziende sul tema, soprattutto in Italia: all’estero la possibilità di poter portare i propri cani in ufficio inizia a diventare un’abitudine sempre più diffusa, negli Stati Uniti 1 azienda su 5 è pet-friendly, mentre in Italia sembrano esserci ancora diverse barriere.

Pets@work 1

Consapevoli dei benefici che ogni individuo può trarre dal rapporto con il proprio pet, due anni fa l’azienda PURINA ha lanciato in Italia l’iniziativa [email protected] che consente di portare con sé il proprio cane in ufficio. Una possibilità che diventerà una vera e propria sfida venerdì 24 giugno 2016, quando i dipendenti di tutte le sedi nel mondo, parteciperanno attivamente per entrare nel Guinness dei primati, portando il maggior numero di cani in ufficio in un solo giorno, superando l’attuale record di 281 pet.

Recentemente PURINA ha lanciato un’importante campagna europea volta a promuovere il prezioso contributo e il ruolo che gli animali da compagnia hanno nella nostra società. “We are better with pets” è il nome dell’iniziativa: promossa in Italia insieme ad ENPA, aiuterà a riempire fino a 100.000 ciotole per i pet ospitati nei rifugi dell’associazione. Un risultato che sarà possibile solo attraverso la partecipazione attiva degli italiani. Il progetto, che vede come ambasciatrice nel nostro paese Filippa Lagerback con il suo cane Whiskey, sarà attivo fino al 31 luglio.