Frutta e verdura dovrebbero costituire una parte consistente dell’alimentazione del nostro amico cane ma bisogna stare molto attenti. Non tutti i tipi di frutta e verdura infatti giovano alla sua salute.

 

Partiamo dalla frutta

La maggior parte delle persone credono che dar da mangiare frutta a Fido sia una cosa sbagliata perché quest’ultima contiene zuccheri e invece non è propriamente così. La mela ad esempio è un ottimo alimento per il nostro cane, pulisce l’intestino e contribuisce a rendere forti i suoi denti.

Da evitare assolutamente sono i fichi, perché troppo zuccherati e l’uva contenente una tossica che a lungo andare danneggia i suoi reni. Stesso divieto per l’albicocca la cui buccia, contente una piccola quantità di cianuro che agisce bloccando l’intestino.

Passiamo invece alle verdure.

Le verdure dovranno costituire in media il 15-20% del suo pasto quotidiano e dovranno essere somministrata cotte in modo tale che siano molto più digeribili. Dato che in seguito all’ebollizione le verdure perdono gran parte delle loro vitamine, è bene conservare l’acqua di cottura per cuocere successivamente il riso o la pasta e reintegrare così i sali minerali.

Nel libro nero delle verdure assolutamente sconsigliate troviamo spinaci, lattughe, bietole e cicoria che contengono acido ossalico e aumentano la possibilità nel cane di calcoli renali. Al contrario carote, zucchine e cetrioli sono alimenti salutari per i cane perché agiscono purificando l’intestino. Per quanto riguarda la patata può far parte, senza esagerare, dell’alimentazione di Fido. La prima regola però è come sempre farla bollire in modo tale da distruggere tutte le tossine pericolose.

Da evitare assolutamente, se è possibile, durante tutta la vita alimentare del cane sono aglio, cipolla e ed erba cipollina contenenti sostanze tossiche che andrebbero a provocare gravi danni ai globuli rossi.

dott.ssa Manuela Alecchi, medico veterinario

Hai un dubbio sullo stato di salute del tuo cucciolo? Vuoi sapere se il tuo animale ha un problema da nulla o gli serve una visita specialistica? Avresti bisogno di un consiglio professionale? Fai la tua domanda qui: Chiedi al veterinario