Chi ha un cane in casa sa quanto sia fondamentale occuparsi della sua salute per evitare i rischi di malattie che potrebbero degenerare in qualcosa di più serio. Spesso, però, si tende a sottovalutare un fattore fondamentale per il benessere dell’animale: il controllo del suo peso forma.

E’ per questa ragione che capita di dover correre ai ripari quando si nota un aumento incontrollato dei kg del cane, sino a rasentare la vera e propria obesità. Purtroppo, questa patologia porta con sè una serie di malattie più o meno gravi che rischiano di far diminuire l’aspettativa di vita dell’animale: problemi legati al diabete ed al malfunzionamento delle ghiandole surrenali, disturbi cardiovascolari che poi si aggravano inevitabilmente con l’avanzare dell’età. E ancora, sofferenze respiratorie e problemi articolari ed ortopedici.

Se è vero che occorre fissare per il proprio cane un’alimentazione corretta già dai primi mesi di vita, bisogna anche precisare che può ugualmente capitare che il cucciolo manifesti un incremento della massa grassa nonostante si sia prestata la massima attenzione. E’ il caso delle femmine che vengono sottoposte a sterilizzazione, che tendono per natura ad assumere qualche chilo in più nei mesi successivi all’intervento.

Cosa fare, dunque, se siamo in presenza di un cane obeso? La soluzione ideale per far tornare in forma il nostro compagno di vita è quello di un’alimentazione equilibrata unita a tanto esercizio fisico.

E’ chiaro che i cani che vivono in appartamento possono essere i soggetti più predisposti ad accumulare massa grassa in virtù del fatto che non hanno molto spazio a disposizione per la loro attività fisica: per questo è importante portarli spesso a fare lunghe passeggiate, facendoli correre con una pallina in un grande prato o, se possibile, in aperta campagna.

Anche il nuoto è una buona soluzione per contrastare il fenomeno dell’obesità e, spesso, viene considerato il metodo migliore per far perdere peso nel minore tempo possibile.

Per quanto riguarda il regime alimentare, in commercio ormai esistono crocchette e miscele specifiche per i cani fuori forma che, a parità di quantità di cibo messo nella ciotola, garantiscono un minore apporto calorico.