Sin dall’antichità il cane ha accompagnato l’uomo come amico ed aiutante, ma verso la fine dell’Ottocento la fiducia riposta nelle sue abilità è cresciuta esponenzialmente. Famosa è l’impresa del Terranova di nome Rigel, uno dei primi coraggiosi a prestare soccorso quando il Titanic affondò nel 1912.

Oggi esistono vere e proprie Unità Cinofile, nome con cui si designa un’inseparabile coppia: il cane ed il suo conduttore. Come forse molti ignorano, il quadrupede non è l’unico a dover ricevere un adeguato addestramento per imparare a soccorrere persone. Infatti, anche il bipede (sì, proprio voi!) dovrà venire addestrato per saper accompagnare il proprio cane con consapevolezza e fermezza.

Se anche voi ed il vostro cane desiderate imparare, ecco qualche utile informazione. Innanzitutto, dovete sapere che lo scopo di questa attività non è solo quello di apprendere un’utile disciplina, ma anche di accrescere la fiducia ed il rispetto reciproci.

Importantissima è l’età del vostro cane. È bene che sia ancora un cucciolo, poichè in questo modo l’apprendimento sarà più facile. Razza e taglia non sono di particolare rilevanza, anche un meticcio può dimostrarsi adeguatissimo in certe discipline. Ovviamente, invece, per quanto riguarda il cane-bagnino, l’ideale è la grossa taglia. Si prediligono i Terranova, Labrador, e Golded Retriever, che raggiungono un peso di almeno 30 kg.

Tuttavia non preoccupatevi, le discipline in cui il vostro cane può venire educato ed eccellere sono tantissime. Oltre ai corsi di salvataggio in acqua, esistono quelli per diventare un cane atto alla ricerca di persone scomparse in superficie, sepolte sotto valanghe, o sotto macerie, oppure un cane da catastrofe.

Esistono numerose organizzazioni nazionali che offrono corsi lungo tutta la durata dell’anno per ottenere ogni tipo di brevetto. Le più famose sono S.I.C.S. (Scuola Italiana Cani Salvataggi) e la S.A.U.C.S. Costa Maremmana (Scuola Addestramento Unità Cinofile da Salvataggio). La maggior parte dei corsi si svolge tre domeniche su quattro, dando l’opportunità di partecipare anche a chi lavora tutta la settimana, e quasi tutti sono no profit e gratuiti. Alcuni richiedono una quota annuale allo scopo di finanziare i materiali da utilizzare.

Visitate la sezione “Corsi per addestratori cinofili” sul sito dell’E.N.C.I. (Ente Nazionale Cinofilia Italiana), troverete nominativi, indirizzi e contatti di tutti i corsi esistenti per “cani da utilità”. Tutto ciò che vi resta da fare è individuare il centro o la scuola più vicina a voi, controllare la data d’iscrizione e contattare gli organizzatori.

Il vostro cane sicuramente supererà l’esame a pieni voti, e voi? Rendetelo orgoglioso!