I cani sono una dolcissima e tenera compagnia, ma comportano anche numerose responsabilità. Amare il proprio pet non significa solo coccolarlo e riempire la sua ciotola, ma anche occuparsi della cura della sua igiene.

 

Non è difficile mantenere il cane pulito, occorre però impegno costante. Bisogna curare l’igiene del nostro amico e fare attenzione affinché tutte le parti del suo corpo siano preservate con la pulizia da inutili infezioni per donargli tranquillità e benessere.
Riservare le giuste attenzioni al proprio cagnolino è un’attività che può esplicarsi attraverso vari approcci: innanzitutto una l’igiene giornaliera – con le pratiche minime quotidiane –  la cura settimanale più approfondita, per arrivare ad un intervento mensile con trattamenti più complessi.

 

Il momento ideale per praticare l’igiene quotidiana è al mattino, quando il cane si  è appena svegliato. Il consiglio è di abituare il cane a questo tipo di pulizia sin da quando è cucciolo. In questo modo per lui i 10 minuti mattutini di lavaggio e pettine diventeranno una semplice routine e non opporrà resistenza.

 

Le zone da tenere sempre pulite sono le parti più delicate del corpo del nostro amico pelosetto: occhi, denti, zampe, pelo e zone intime.

Per quanto riguarda gli occhi si consiglia di procedere usando una garza o un piccolo panno di cotone, purché non si utilizzino stoffe che rischiano di lasciare piccoli peli e residui sul cane. La procedura è semplice: basta passare il panno, imbevuto in acqua o in soluzioni oculari consigliate dal veterinario, sull’occhio del vostro animale. Questo movimento deve avvenire molto lentamente e con delicatezza, cercando di rimuovere le impurità che si formano nel corso della notte.

La pulizia dei denti è una parte importante dell’igiene del cane, in quanto una dentatura pulita evita inutili carie e alitosi all’animale. Lavare le fauci al cane richiede pazienza, ma non è impossibile: bisogna innanzitutto procurarsi uno spazzolino pediatrico e un dentifricio per cani (entrambi reperibili in farmacia). In seguito far poggiare la testa del cane sulla pancia del padrone, in modo da mantenerlo fermo e tranquillo. Con lo spazzolino strofinare con accurata delicatezza i denti, partendo dai molari e facendo ben attenzione a passare anche sulle gengive, che altrimenti potrebbero essere soggette a irritazioni.

La pulizia delle zampe va eseguita ogni qualvolta l’animale torna da una passeggiata in strada. Sotto la zampa tende ad accumularsi la sporcizia della strada che Fido calpesta, pertanto con una salviettina umida è possibile pulire le sue zampette e rimuovere eventuali residui.

La cura dell’igiene canina comprende anche l’attenzione al suo pelo, regola valida in particolare per chi possiede un animale a pelo lungo. Per evitare la formazione di piccoli nodi, o peggio l’accumulo di polvere, e residui all’interno dello stesso è necessario spazzolare il cane. Naturalmente si consiglia di adoperare un pettine ad hoc per il vostro cucciolo e di spazzolarlo lentamente e con attenzione, cosicché l’amico peloso vivrà quel momento con piacere. Qualora si riscontrassero nodi, la cosa migliore da fare è tagliarli con delle forbici, in maniera da non sottoporre il cane allo stress di una spazzolata feroce.

Infine bisogna fare molta attenzione all’igiene delle parti intime, che vanno pulite almeno una volta a giorno con una salviettina imbevuta, o con un panno, e del detergente. In questo modo non si rischiano cattivi odori e il cane non ricorrerà alla saliva per inumidire quella zona.

 

Settimanalmente invece bisogna sottoporre il vostro quadrupede al bagnetto ed alla pulizia delle orecchie, mentre mensilmente si consiglia il taglio delle unghie.