Le zecche sono dei parassiti molto pericolosi sia per gli animali, sia per l’uomo. Per tale motivo è bene conoscere il modo corretto per rimuovere questo fastidioso insetto dal suo ospite senza provocare ulteriori danni.

Passeggiando in compagnia del nostro fidato amico a quattro zampe, soprattutto in zone particolarmente ricche di vegetazione è possibile imbattersi in un pericolo che può portare a gravi conseguenze nel caso in cui venga sottovalutato: si tratta della zecca.
Le zecche sono parassiti con otto zampe che tendono ad attaccarsi alla pelle dell’ospite, soprattutto in prossimità delle orecchie, sul collo e sulle zampe del cane.
Questi insetti sono artopodi caratterizzati dalla presenza di un capo detto gnatosoma che presenta un apparato boccale. Questo è costituito da una struttura, chiamato ipostoma, che ha lo scopo di permettere l’ancoraggio della zecca al proprio ospite.
Una volta agganciata all’ospite, la zecca comincia a nutrirsi del sangue di questo in un modo peculiare; infatti, questo parassita trattiene solo i nutrienti di cui ha bisogno riversando periodicamente il contenuto del proprio stomaco quando questo non sia più utilizzabile. Proprio per questo motivo le zecche possono trasmettere batteri, virus e protozoi causando gravi infezioni e malattie.
Quindi, è necessario sapere come rimuovere una zecca dal proprio cane evitando possibili danni o spiacevoli conseguenze.

Uno dei metodi che può essere adottato si suddivide in due fasi. Nella prima fase si procede ad anestetizzare il parassita utilizzando un batuffolo di cotone imbevuto di etere etilico oppure di alcool; in questo modo sarà più facile rimuovere la zecca.
Nella seconda fase si deve afferrare delicatamente l’insetto con una pinzetta il più vicino possibile alla pelle del cane. Quindi, deve essere esercitata una leggere trazione in modo da rimuovere il parassita evitando di spezzare l’apparato boccale di questo. Infatti, ciò potrebbe portare ad infiammazioni della zona del morso.
A questo punto si deve procedere disinfettando la parte trattandola con una pomata antisettica.
In ogni caso è bene consultare un medico veterinario per essere certi di aver fatto la cosa giusta e curare il nostro cane nel modo corretto.