A strangolo, di nylon, doppio e ancora retrattile, allungabile o in acciaio, di cosa stiamo parlando? Semplicemente dei guinzagli per cani. Un accessorio necessario e obbligatorio per le passeggiate dei nostri amici a quattro zampe ma come scegliere quello giusto tra tante alternative? I guinzagli fissi sono i più comuni in commercio, leggeri, pratici e versatili si adattano a qualsiasi specie canina. I materiali utilizzati per questo genere di guinzaglio sono il nylon, la pelle o l’eco pelle ma in commercio troviamo anche quelli in acciaio per le razze più grandi. Sono l’ideale per le passeggiate in città o comunque nei luoghi pubblici, dove la lunghezza del guinzaglio per legge non può essere superiore al metro e mezzo.

I guinzagli estensibili sono tra i più amati dai nostri animali, possono allungarsi fino a cinque metri consentendo al cane massima libertà di movimento. Attenzione attualmente sono fuori legge per le passeggiate in città o luoghi pubblici, dove come detto in precedenza non si può superare la fatidica soglia del metro e mezzo di lunghezza, pertanto, releghiamo quest’accessorio alle sole uscite fuori porta e in luoghi isolati.

I guinzagli Retriever sono utilizzati per lo più in fase di addestramento. Questo genere di guinzaglio funge anche da collare e dev’essere utilizzato solo da personale esperto perché si corre il rischio di strangolare il cane. Il consiglio è di utilizzare il retriver solo su cani che non tendono a tirare e se il proprietario sa usare questo particolare guinzaglio.

La “lunghina” è il classico guinzaglio da addestramento, si compone generalmente di una corda in nylon con moschettone per agganciare il collare, ne esistono di diverse lunghezze cinque, dieci o quindici metri. I guinzagli doppi sono il toccasana per chi possiede due cani, la loro caratteristica è lo snodo che permette di legare entrambi gli animali mantenendone il perfetto controllo. I guinzagli mani libere, sono l’ideale per tutti i proprietari che intendono praticare jogging o lunghe passeggiate in bicicletta con il loro cane, dispongono di una particolare cintura da legarsi in vita o mettersi a tracolla e di un sistema di rotazione che impedisce al cane di ingarbugliarsi su se stesso. Il guinzaglio da auto si aggancia all’arresto della cintura di sicurezza e si viaggia in tutta tranquillità!