Pulizia e igiene del cane rappresentano il primo passo essenziale nella cura non solo dell’aspetto del vostro animale ma soprattutto della sua salute.

Il mantello del cane, per mantenersi morbido e lucido qualsiasi sia la razza del cucciolo, deve essere spazzolato quotidianamente; particolare attenzione va posta per i cani a pelo lungo che tendono ad avere parecchi nodi difficili da districare. Armiamoci quindi di spazzole e del guanto-spazzola affinchè il momento della toelettatura venga recepito dal cane come un’occasione di coccole.

L’operazione di pulizia per eccellenza, resta comunque il bagno soprattutto se il cane vive all’aperto. E’ opportuno, in ogni caso, non eccedere con i lavaggi; è preferibile mantenere, tra un bagno e l’altro, un intervallo di tempo che non scenda al di sotto dei due mesi.
In commercio esistono prodotti specifici per ogni tipologia di mantello: a seconda del pelo del nostro amico a quattro zampe preferiremo, dunque, uno shampoo per cani a pelo corto o lungo, chiaro o scuro, per cani che soffrono di particolari problemi alla pelle o di allergie cutanee.
Fare il bagno al cane è un operazione che possiamo compiere tranquillamente a casa nostra, provvedendo a bagnarlo prima con acqua tiepida e a passare poi il prodotto su tutto il corpo avendo cura di non fare entrare lo shampoo negli occhi e nelle orecchie. Una volta risciacquato, strizziamo bene il pelo e tamponiamolo con una salvietta o aiutandoci con il phon.
Sono in vendita, poi, dei deodoranti spray indicati per animali, che donano una profumazione di borotalco.

Anche il taglio delle unghie è un’operazione da eseguire saltuariamente, facendo attenzione di non andare a tagliare con il tronchesino la parte viva; se il taglio è facile in presenza di cani con unghie chiare, più complesso quando abbiamo a che fare con quelle scure dove non è facile vedere il punto esatto in cui recidere. Meglio, in questo caso, chiedere aiuto al veterinario o al toelettatore.

Per il suo benessere, infine, è di fondamentale importanza fare in modo che occhi ed orecchie siano sempre puliti: per gli occhi è sufficiente passare un batuffolo di garza sterile imbevuto di camomilla o acqua borica per rimuovere lo sporco in eccesso, mentre per le orecchie tenete presente che non si deve mai entrare a fondo nel padiglione auricolare per non compromettere l’udito del cane. Basta semplicemente asportare il cerume depositato all’inizio dell’orecchio utilizzando un cotton-fioc inumidito.

Da ultimo, per la pulizia dei denti affidatevi agli spazzolini e dentifrici specifici o, in alternativa, ad ossi veri o in pelle di bufalo o agli snack chewing-gum che aiutano a prevenire la formazione di tartaro.