Chi possiede un cane sa quanto sia importante provvedere anche alla sua pulizia rispettando, comunque, la delicatezza del suo mantello e cercando di preservarne la lucentezza e la morbidezza.

Se non ci si vuole affidare ai centri specializzati nella toelettatura degli animali, si può tranquillamente fare il bagno all’amico a quattro zampe nella vasca di casa seguendo qualche prezioso consiglio che, con questa breve guida, vogliamo darvi.

Innanzitutto il cane va sistemato con delicatezza nella vasca, tenendo presente che potrebbe non amare il momento del bagno e potrebbe tentare dunque di scappare. Se per i cani di piccola taglia non ci dovrebbero essere particolari problemi, è con quelli più grandi che le cose potrebbero complicarsi.

Cercate di essere tranquilli onde evitare di non contagiare il cane con la vostra agitazione e concedete al vostro animale quante più coccole possibili per farlo sentire a suo agio.

Accendete l’acqua ed assicuratevi che sia tiepida: acqua troppo fredda, infatti, rischierebbe di far scappare immediatamente il vostro amico mentre se troppo calda potrebbe provocare spiacevoli scottature all’epidermide dell’animale.

Procedete a bagnare il pelo del cane facendo attenzione a non fare entrare l’acqua nelle orecchie che rappresentano la zona più delicata e soggetta a frequenti e dolorose otiti.

Ed ora è arrivato il momento dello shampoo: sceglietene uno adatto al mantello del vostro amico, che abbia un ph delicato e rispetti l’equilibrio della pelle.

Iniziate a massaggiare Fido partendo dalla parte posteriore per poi concentrarvi sulle zampe ed arrivare solo alla fine al petto ed alla testa.

Ricordatevi che, come capita per gli esseri umani, la schiuma negli occhi è fastidiosa quindi cercate di evitare che lo shampoo entri a contatto con questa zona. Se dovesse capitare, provvedete subito a risciacquare con abbondante acqua tiepida.

Terminata la fase shampoo, riaccedente l’acqua tiepida ed iniziate a risciacquare iniziando, questa volta, dalla testa per poi passare al resto del corpo.

Potrebbe capitare che il vostro animale necessiti di un ulteriore giro di shampoo; lo noterete se, nel momento del risciacquo, dovesse scendere ancora acqua sporca.