Pulire i propri cani è indispensabile sia per la loro salute sia per quella dei padroni: è fondamentale provvedere periodicamente alla cura degli animali domestici, e tenere in considerazione alcune pratiche indicazioni, oltre a consigli utili per la scelta dei prodotti da utilizzare.
Fondamentale munirsi di abbigliamento adeguato, e possibilmente di guanti, per evitare di entrare direttamente in contatto con lo sporco dell’animale o con detergenti che potrebbero avere effetti allergici sulla nostra pelle.
Importante preparare la vasca: se l’animale è piccolo le difficoltà saranno ridotte ma se è di grandi dimensioni sarà più difficile; in ogni caso è importante mantenere la calma, i cani, come tutti gli animali, percepiscono il nervosismo dell’uomo e si possono innervosire.
Molto importante è la scelta dello shampoo e dei detergenti adatti: si possono usare anche prodotti normali per uomo con ph neutro, ma è preferibile scegliere detergenti specifici per la cura degli animali.
In particolare per il lavaggio dei cani è molto indicato lo shampoo canino a ph neutro, con balsamo annesso o separato, mentre per la pulizia del padiglione esterno delle orecchie è preferibile utilizzare latte detergente specifico.
Da ricordare che, durante il lavaggio, che va effettuato con acqua tiepida, è importante non lasciare entrare l’acqua nelle orecchie del cane: l’otite potrebbe essere contratta dall’animale anche con pochi schizzi. È quindi particolarmente consigliato di procedere alla chiusura delle orecchie con batuffoli di cotone o di carta igienica, e lavare separatamente il condotto uditivo con prodotti ad hoc, prestando comunque molta attenzione.
Per insaponare il cane è importante seguire sempre lo stesso percorso: quarto posteriore, zampe, petto e testa, evitando di far entrare shampoo e detergente a contatto con gli occhi dell’animale, che potrebbe risentirne notevolmente.
A seconda del pelo del cane, è consigliabile usare o meno un balsamo: soprattutto nel caso in cui il pelo sia lungo e riccio, il balsamo lo rende più morbido e quindi meno impegnativo da spazzolare. Il mercato offre una vasta scelta di balsami per cani: alcuni vanno applicati e poi risciacquati, altri invece si assorbono nel pelo del cane.
Per completare il lavaggio in modo corretto, è necessario spazzolare l’animale e sciogliere i nodi, con spazzole e pettini da animali, quindi asciugare il cane con phon e teli da bagno.