Il Bulldog francese è un cane dal carattere eccezionale: è sempre felice e pronto a fare feste al padrone. Non è mai ombroso o imbronciato anche se le fattezze del muso e lo sguardo possono ingannare chi non lo conosce, difficilmente è timido e non è mai aggressivo.
Ma questi aspetti del carattere vanno coltivati dai primissimi mesi di vita ed è molto importante il tipo di socializzazione che avrà in questo periodo.
Il cucciolo dovrà crescere in un ambiente familiare, abituarlo al contatto coccolandolo spesso in modo che superi più facilmente il distacco dalla madre e dai fratelli.
Ha un buon rapporto con i bambini per i quali sarà un ottimo compagno di giochi, si potrà lasciarlo tranquillamente con loro anche se si deve sempre ricordare che non è un giocattolo e quando è stanco va lasciato riposare.
Nell’educare il Bulldog francese bisogna tener conto anche di un altro aspetto del suo carattere e cioè la testardaggine. Anche in questo caso è molto importante fargli capire fin da piccolo qual è il suo posto nella gerarchia della famiglia così che riconosca un leader e il resto del branco. Lui sarà l’ultimo.
Il cane deve sempre mangiare dopo di noi in modo che capisca la sua posizione. Per rinforzare questa nozione non si deve mai essere disponibili ad ogni suo richiamo che sia di gioco o per farci le feste, quando verrà da noi con un giocattolo lo si deve ignorare e dopo qualche minuto invitarlo al gioco, in un gioco di tira e molla non si deve mai cedere, deve essere sempre l’uomo a vincere. Se tornando a casa saltella, abbaia e diventa invadente per fare le feste, anche in questo caso, è meglio ignorarlo e, dopo essere entrati, posate le chiavi o la borsa invitarlo a salutarci. In questo modo si eviterà che, quando arriveranno degli ospiti possano essere infastiditi dalle troppe effusioni del Bulldog.
Dare un educazione di base non serve solo ad avere un cane con il quale si può convivere e fare qualsiasi attività senza problemi, ma soprattutto creerà un rapporto stretto con il padrone basato sulla fiducia e il rispetto. Insegnargli i comandi base come “seduto”, “a terra” o “resta” sarà per lui un impegno che non dovrà mai essere forzato, rispettando il fatto che il Bulldog data la sua struttura fisica si stanca facilmente rispetto ad altre razze.
Questo cane, coraggioso senza limiti ma con una possanza fisica limitata dalla taglia lo rendono dolce e irresistibile.