Un cane difficilmente diventa aggressivo senza un motivo: alla base di un comportamento del genere ci sono sempre motivazioni che abbiamo sotto gli occhi ma ignoriamo.
Un cane aggressivo, soprattutto se di grossa taglia, rappresenta un pericolo per noi e per gli altri: è quindi fondamentale correggerlo.
In alcuni casi comportamenti aggressivi possono essere causati da uno stato di malessere fisico, e in questo caso la soluzione è abbastanza semplice.
In altri casi possono derivare da traumi psicologici subiti in passato, oppure da uno stato di stress e ansia trasmesso dal padrone. Infatti è fondamentale il modo in cui il padrone si relazione col suo cane che, in molti casi, finirà per assorbirne il carattere.
Altro discorso può essere quello dello stress causato dal non riconoscere la leadership nel padrone e quindi l’aggressività è collegata alla mancanza di certezze da parte del cane.
Un cane aggressivo, soprattutto se adulto, va trattato con le molle.
Da evitare assolutamente la violenza che con i cani non serve a niente e in questo caso peggiorerebbe la situazione.
La prima regola da seguire è quella di prendere in considerazione il nostro cane solo quando è tranquillo. Questo vale per tutto: se il cane chiede di essere accarezzato va fatto solo quando è in posizione calma (sdraiato o seduto) e allo stesso modo gli daremo da mangiare porgendogli la ciotola solo quando si mette seduto.
In questo modo capirà che l’atteggiamento positivo è quello calmo.
Se il cane manifesta ansia o non risponde ai nostri inviti a sedersi, bisogna immediatamente voltarsi e andarsene, ignorandolo. Come già detto in precedenza, anche le carezze vanno elargite quando è il momento giusto: non bisogna mai dare attenzione al nostro cane se ci fa le feste, ma poi va coccolato non appena si mette giù.
Bisogna poi capire se ci sono delle situazioni particolari che rendono aggressivo il cane, come presenza di altri cani o di estranei.
Anche in questo caso il lavoro continua sulla stessa linea già descritta: premiare il cane quando si calma.
Elemento fondamentale: quando eseguiamo questi esercizi dobbiamo prima di tutto essere calmi noi stessi. Bisogna sempre ricordare infatti che un cane con problemi comportamentali risente sempre della mancanza di equilibrio e di leadership da parte del padrone.
La soluzione migliore, oltre alla correzione, è sempre quella di trasmettere noi per primi calma e serenità al nostro cane.