L’American Kennel Club è il registro dei cani di razza con pedigree degli Stati Uniti. Tutti gli anni l’associazione rende nota la classifica delle razze di cani più amate e con il maggior numero d’iscrizioni al club.

La 23º edizione del “mundial” dei cani è stata vinta dal Labrador Retriever, seguito dal Pastore Tedesco e dal Golden Retrievier. Il Labrador ha scalzato dal trono il Pastore, che ha dominato per anni la graduatoria del cane più amato di tutti i tempi.

 

Il Labrador è un cane intelligentissimo, che fa spesso parte anche delle unità cinofile per la ricerca di persone scomparse ed è riconosciuto come esemplare straordinario nella pet therapy. Quello che per tanti anni è stato appannaggio del Pastore Tedesco è diventato attualmente di competenza del Labrador: una razza confermatasi estremamente versatile nell’affiancare l’uomo nel lavoro e nell’amicizia.   

Quarto in classifica il Beagle, una razza cocciuta e indipendente nata per la caccia ma con un’ottima predisposizione per la compagnia.

 

Secondo quanto emerso dalla classifica il trend attuale è dunque quello di adottare cani di grossa taglia, contrariamente al passato, in cui la tendenza era quella di avere cani di piccole dimensioni, considerati più facili da gestire e meno problematici. Il Labrador e il Pastore Tedesco sono effettivamente cani grandi, che possono superare i 40 chili di peso, hanno un ottimo carattere, si adattano benissimo alla vita in famiglia e adorano i bambini.