Malato, sembrava non ci fosse speranza per lui. E invece, più che i medici, ci ha alla fine pensato il suo amato cane a ridargli speranza e sorrisi. All’ospedale Baptist Health Corbin in Kentucky, USA, il signor James Wathern era arrivato a rifiutare il cibo e, visibilmente, si stava spegnendo. Magrissimo, debole e depresso, il sig. Whatern aveva un ultimo desiderio: riabbracciare il suo cane. L’ospedale non prevedeva questo tipo di “visite”, ma è stata fatta un’eccezione. Un gesto non semplice da organizzare: il piccolo chihuahua si trovava già in un canile e trovarlo non è stato facile per il personale dell’ospedale.

Cane in ospedale
Bubba ed il sig,Whatern

Ma il cane si è dimostrata la miglior cura: Bubba, così si chiama il chihuahua del sig. Whatern, è saltato addosso al suo padrone riempendolo di leccate d’amore. Il paziente si è illuminato dando vita ad una scena toccante, commovente, eccezionale.

E poi? E poi non è finita qui perché non si è trattato solo di un momento, ma dopo la visita del suo cane il malato ha dato segni di miglioramento anche nei giorni successivi. E pensare che sembrava senza speranza. Un episodio eccezionale che ha stupito i medici al punto tale da far cambiare all’ospedale la gestione delle visite degli animali: insomma Bubba, dato il dimostrato potere della pet therapy, non sarà l’ultimo cane ad essere entrato nell’ospedale del Kentucky.