L’ossitocina è l’ormone che, secondo diverse ricerche scientifiche, favorisce i rapporti sociali e le relazioni affettive. L’ormone, presente anche nei cani, sembra essere deputato allo svolgimento della medesima funzione. Sappiamo molto bene quanto questi animali siano affezionati all’uomo. Persino i cani randagi non riescono a vivere completamente separati dagli uomini.

Perché il cane balza fra le braccia dell’uomo e lo sommerge di affettuose effusioni senza un secondo scopo?

Partendo da queste semplici domande, i ricercatori del gruppo ungherese MTA-ELTE si sono chiesti quale ruolo giocasse l’ossitocina in queste manifestazioni. I risultati, pubblicati dalla rivista PlosOne, hanno evidenziato che l’ormone può provocare differenti comportamenti a seconda della tipologia di polimorfismo del gene recettore.

Coccolando semplicemente il cane, i livelli dell’ossitocina si innalzano quasi immediatamente, e provocano al pet una sensazione di benessere e sollievo dallo stress.

 

È incredibile come queste reazioni coinvolgano nello stesso momento anche l’uomo! Le variazioni dell’ossitocina sarebbero anche riconducibili a comportamenti avversi,  come l’invidia e la faziosità. Le motivazioni sono contenute nelle variazioni genetiche legate al gene OXTR.

Ad esempio, lo studio del comportamento dei Border Collie e dei Pastori Tedeschi, ha reso possibile la scoperta che la variazione 212 dell’ormone è causa di un minore interesse verso il genere umano. L’allele A, tuttavia, favorirebbe nel Pastore Tedesco una maggiore socievolezza rispetto al Border collie. Ciò significa che,  oltre alla conformità e alla variazione dei recettori,  altri fattori come l’ambiente e precisi meccanismi cellulari possono modificare il comportamento del cane.

 

Le ricerche hanno comunque dimostrato l’eccezionale importanza dell’ossitocina nella regolazione del rapporto tra cane e uomo. La socialità uomo-cane è senza dubbio influenzata anche dal gene OXTR.

Le ricerche dovranno focalizzarsi ora sui precisi meccanismi di mediazione che intervengono successivamente al rilascio dell’ossitocina. Sicuramente non è solo un ormone a definire lo splendido rapporto tra l’uomo e il cane, ma il suo ruolo è comunque fondamentale.