Dog_heat

C’è qualcuno che soffre il caldo estivo peggio di noi: mi riferisco ai nostri amici a quattro zampe. Come è risaputo, i cani hanno grosse difficoltà nell’ adattarsi al clima torrido dei mesi estivi.

Ecco allora una piccola guida per aiutare il nostro cane ad affrontare al meglio la calura estiva.

Hot-dog2

1) Di fondamentale importanza (ma non solo nel mese estivo, ci tengo a precisarlo) è la ciotola dell’acqua, che deve essere sempre a portata del nostro cane.Possibilmente cercate di cambiare l’acqua con una certa frequenza in modo da renderla il più fresca possibile ,ricordandovi di lasciarla in zone ombreggiate.

2) Limitiamo le uscite nelle ore più calde al solo tempo necessario per i ”bisogni” ,massimo dieci minuti.Purtroppo i nostri fedeli compagni non sono muniti di ghiandole sudoripare su tutto il corpo, fattore che non permette una facile dispersione del calore come del resto avviene in noi tramite la sudorazione.

3) Per le passeggiate più lunghe sono indicate la sera e la mattina in cui l’aria è più fresca e il sole comunque è meno cocente.Questo consiglio è valido soprattutto per quei cani di origine nordica, caratterizzati da un fitto sottopelo e per le razze brachiocefale (es. bulldog) che, a causa della canna nasale molto corta hanno evidenti difficoltà respiratorie.

4) Portiamo con noi durante le passeggiate una bottiglietta d’acqua utile a rinfrescare le parti più a rischio come testa e zampe.

5) Evitiamo di fare affaticare il nostro fido con lunghe passeggiate, corse o giochi eccessivi.

6) Cambiamo gli orari di somministrazione della pappa cercando di far mangiare il nostro ”eterno affamato” nelle ore meno calde ,evitando anche, se possibile cibi carichi di grassi e calorie.

7) Evitiamo l’esposizione diretta al sole ed utilizziamo eventualmente della crema solare per le parti glabre.

8) Non tagliamo il pelo! Il mantello serve infatti da isolamento termico e quindi paradossalmente protegge dal caldo.

9) Non diamo troppa acqua tutta insieme: può causare infatti una ritorsione intestinale!!

10) Ultimo, ma non meno importante, non abbandoniamo mai l’animale all’interno dell’abitacolo della nostra auto, anche se ha il finestrino abbassato!! Se ci deve accompagnare per viaggi lunghi, cerchiamo di tenere l’aria condizionata accesa e facciamo soste frequenti.

Dal primo luglio al 4 settembre sono state riservate delle zone speciali sulle nostre autostrade, chiamate ”Fido Park” in cui potremmo fare sgranchire un po’ le gambe al nostro fedele compagno!!