Fred Levy, fotografo statunitense, ha lanciato Black Dogs Project, una raccolta di foto dedicata ai cani dal pelo scuro, nel tentativo di combattere la cosiddetta “Sindrome del cane nero”.

Blacks Dog Project

Secondo questa “sindrome”, i cani dal pelo nero (o comunque scuro) sarebbero più aggressivi dei loro simili con il pelo chiaro. E questo, incredibilmente, può avere ripercussioni sulla scelta del proprio pet nelle adozioni.

Una situazione assurda, che ha catturato anche l’attenzione di Fred Levy, che ha così creato il “Black Dogs Project”.

black dog projects sindrome cane nero

Levy, fotografo originario di Maynard, nel Massachusetts, ha voluto contribuire alla demolizione di questo stereotipo attraverso alcuni scatti che hanno per protagonisti esclusivamente cani neri. E’ lo stesso fotografo a raccontare, sul suo sitopersonale, la genesi del progetto:

“Ho iniziato a fare questa serie di foto dopo una chiacchierata sul fatto che sia più difficile far adottare i cani neri rispetto agli altri. Ho deciso di iniziare a fare foto a cani neri su uno sfondo nero del mio studio. Usando i social media, ho contattato alcuni proprietari di cani neri per chiedere loro di poterli fotografare. È stato un viaggio divertente che spero un giorno possa diventare un libro”.

 

cane nero Black Dogs projects

Levy ha anche dichiarato che, attraverso tale iniziativa, si è reso davvero conto di quanti sono i cani che hanno bisogno di una adozione. Il fotografo si augura, inoltre, che il suo progetto fotografico possa far comprendere alla gente che “l’importante è avere (e amare, ndr) un cane, non importa il colore dello stesso”.

 

cane nero black dog projects

(Foto di Fred Levy)